Tobia Ravà

______________________________________________

Seminario in video conferenza Tobia Ravà

Seminario in videoconferenza con Tobia Ravà

AVVISO DI SEMINARIO in videoconferenza
Il giorno Giovedì 16 Aprile 2020 alle ore 10.30, l’artista Tobia Ravà terrà, in videoconferenza, un seminario dal titolo: “Analisi della dinamica delle relazioni fra i soggetti del mercato dell’arte. L’esperienza di un artista”.
L’intervento è tenuto nell’ambito del corso di Aste e investimenti nel mercato dell’arte, corso di laurea magistrale in Economia e Gestione delle Arti e delle Attività Culturali.
Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.
Per ulteriori informazioni rivolgersi alla prof Stefania Funari.
Dipartimento di Management E-mail: funari@unive.it

J-TALKS streaming su Zoom con Tobia Ravà

JOI e l’Assessorato ai Giovani della CEM presentano: JTALKS🎙 Streaming Edition 📺

Unisciti a noi su Zoom per seguire il quinto ospite 🎧 Tobia Ravà

“Un percorso artistico tra matematica e Kabbalah”

📅 domenica 5 aprile  ⏰ 17.00

💻 Link per accedere: https://zoom.us/j/576435459

#thinkdisruptive
#bedisruptive
#JTalks20

Codici trascendentali Arte Fiera Dolomiti 2020

Domenica 16 febbraio 2020 ore 16.15
Presentazione mostra personale di Tobia Ravà  Codici trascendentali presso Arte Fiera Dolomiti 2020
sede: Longarone Fiere Belluno Padiglione C stand C2

“Nutrire l’anima” Cà Lozzio

Tobia Ravà a Cà Lozzio dall’ 8 dicembre 2019 al 28 gennaio 2020:
“Nutrire l’anima” presentazione  di Maria Luisa Trevisan,
inaugurazione domenica 8 dicembre 2019 alle ore 11.00
(Piavon di Oderzo TV) aperto poi dal venerdì alla domenica gli altri giorni su prenotazione.

Ca’ Lozzio Incontri, Associazione – Via Maggiore, 23 – 31046 PIAVON di Oderzo (TV) –
Tel. 0422.752.111 – Fax 0422.752.513 – artisti@calozzio.comwww.calozzio.com

Tobia Ravà biografia

Tobia Ravà Cà Lozzio

Proroga mostra “ELEMENTI DI CALCOLO TRASCENDENTALE” a Matera

la mostra  “ELEMENTI DI CALCOLO TRASCENDENTALE” personale di Tobia Ravà a MATERA 2019 Capitale Europea della Cultura a Palazzo Acito è stata prorogata fino al 28 gennaio 2020.
La mostra  è all’interno del progetto di Piergiorgio Odifreddi : “La poetica dei numeri primi”