Tobia Ravà

news 2008

Parentesi Studia inaugurerà il prossimo martedì 23 dicembre 2008 a partire dalle ore 18 la mostra
TELE NUDE D’INVERNO
La Galleria PARENTESI STUDIA si inserisce nella suggestiva cornice dell’ ex-ghetto ebraico di Vittorio Veneto; le linee moderne dei locali e le testimonianze del passato si mescolano dando vita ad un luogo di esposizione, incontro e sperimentazione. La Galleria ha celebrato l’estro creativo di artisti più o meno giovani, non limitandosi ad offrire loro uno spazio ma allestendo un vero e proprio convivio: un punto d’incontro e di confronto tra l’artista tout court, il critico, l’appassionato, il curioso.La mostra vedrà la partecipazione di artisti come Maria Cammara, Franco Cimitan, Rita Faganello, Mauro Pietrobon, Tobia Ravà, Gianni Tandura, Elisabetta Then, Fabrizio Vatta e Marika Vicari.All’ inaugurazione di questo evento che avrà come fil rouge “LA MONTAGNA E LA NEVE” parteciperanno inoltre Pietro Dottor (Aconcagua); Roberto Zandonella (Campione Olimpico ‘68 e Campione del Mondo ‘70), Kristian Ghedina (Discesista italiano con più vittorie in Coppa del Mondo), Aronne Pieruz (Campione Italiano SuperG 2008) ed altri prestigiosi ospiti moderati da Vittorio De Savorgnani. Interverrà inoltre il duo musicale composto da Enrica Bacchia e Massimo Zemolin. Nel corso della serata verranno proiettati i video: “Diario di una spedizione” e “Ori olimpici comelicesi” e delle immagini del Sezione Cai Vittorio Veneto.

Le opere rimarranno esposte sino al 25 gennaio 2008. Orario Galleria: 16.00-19.00

Parentesi di Ermelinda Petruzzella
Via Daniele Manin, 120
31029 Vittorio Veneto (TV)
tel. +39 0438 552471
cell. +39 328 4603519
P.IVA e C.F. 03975630264

www.parentesi.it
info@parentesi.it
invito

A.N.G.E.L.I e Tracce d’Infinito
aleatori numeri generano emissari leggeri in(di)visibili
Olga Cabezas, Jeanne Pierre e Tamara Landau, Mya Lurgo, Piera Pizzelli,
Alessandro Perini, Tiziana Priori, Tobia Ravà
Presentazione a cura di Cristina Trivellin
dal 15 novembre al 21 dicembre 2008Vernissage: Venerdì 14 novembre 2008, ore 18:30

Cocktail di benvenuto e standing dinner offerto dalla gallery
Incassi buvette gestiti dall’associazione culturale OlosNOProfit

Durante il periodo espositivo – 15 novembre / 21 dicembre 2008 – il Salotto Culturale della Gallery curato dall’Associazione OlosNOProfit propone ogni giovedì sera incontri al confine: arte-scienza, cinema-videoart, poesia-letteratura, performance-teatro.

Info: www.myalurgo.com Tel.: +41(0)91/9118809

Mya_Lurgo_Gallery Piazza Riforma 9 CH_6900 Lugano
comunicato stampa
invito

26 novembre 2008 – 20 gennaio 2009

Tobia Ravà
entropie & sincronie
Inaugurazione: mercoledì 26 novembre 2008, dalle ore 18.30
dal 26 novembre 2008 al 20 gennaio 2009

Ermanno Tedeschi Gallery
Via Santa Marta 15 (entrata da Via San Maurilio) – 20123 Milano
Mercoledì 26 novembre 2008, la Ermanno Tedeschi Gallery di Milano inaugura la mostra personale di Tobia Ravà.
L’artista veneto propone qui i suoi nuovi lavori, immagini architettoniche, paesaggi e boschi, congegni meccanici e orologi, in cui si condensano numeri e lettere dell’alfabeto ebraico. Due sono i linguaggi, logica letterale e matematica, che si fondono nelle sue opere a creare un terzo linguaggio, quello figurativo, che vuole indagare, ricostruire e manifestare il mistero del cosmo.
comunicato stampa
invito jpg

La Fondazione PENNA presenta la mostra IL CORPO NUDO presso la galleria Narciso Giovedì 16 ottobre ore 18.30

 

VI ASPETTIAMO AD ARTVERONA!
16-20 OTTOBRE 2008
PADIGLIONE 7 STAND L4PER INFORMAZIONI E BIGLIETTI
011-4369917
349-1418660Stefania Scarduelli
ERMANNO TEDESCHI GALLERY
Saranno esposte opere recenti di
TOBIA RAVA’
ERMANNO TEDESCHI GALLERY
sarà presente alla Fiera d’Arte Contemporanea di Londra
spazio Lord’s Cricket Ground, St.John’s Wood, LondraSCOPE LONDON dal 16 al 19 ottobre 2008
allo stand n.138Per informazioni 011/4369917

Saranno esposte opere recenti di Tobia Ravà
presentazione pdf

19 settembre – 31 ottobre 2008

Tobia Ravà sarà presente alla collettiva Riserva creativa, mostra collaterale di Manifesta, a cura di Rita Matano.
La mostra affronta la relazione tra arte/cultura e mondo economico, due mondi che hanno tratto linfa dal loro intreccio, come lungo le antiche vie carovaniere dove con le merci viaggiavano anche le grandi idee.
Attualmente la mobilità sia reale che virtuale ha un ruolo ancora più cruciale
sedi:
Trento – Trentino Trasporti – Sede Generale – via Innsbruck, 65 Gardolo di Trento ed Hangar Audi, Dorigoni – satellite

17 settembre 2008

Tobia Ravà inaugura una mostra personale,
Trascendental Calculations
a Bruxelles presso la galleria Artiscope.
In mostra ad Artiscope saranno esposte, assieme ad alcuni lavori storici del periodo pre-numerico degli anni ‘90, alcune opere recenti costruite con la ghematrià e la sequenza di Fibonacci.
Queste ultime opere raffigurano architetture, boschi e animali presi dalla realtà e sublimati, assurgono a luoghi e simboli dello spirito.
Andranno quindi in mostra alcune opere legate agli elementi naturali e a luoghi simbolici, come ad esempio Onda ghematrica, Radici bianche, Sistema antropico ed un nuovo lavoro dedicato al cinquantenario dell’Atomium.
>>> download invito

La mostra è aperta fino al 14 novembre 2008.

Inoltre saranno esposti due dipinti realizzati a quattro mani con l’artista algerino Abdallah Khaled Vortice di Pace e Storie del Deserto, nelle quali si coglie il messaggio di fratellanza e di unione che gli artisti lanciano attraverso la loro personale ricerca, affinché l’armonia che essi trovano nelle forme e nei colori sia estesa all’umanità intera; un invito quindi al “metissage”, un inno alla bellezza della mescolanza.

28 agosto – 28 settembre 2008

TOBIA RAVA’ PARTECIPA A
OPEN XI esposizione internazionale d’arte
>>> comunicato stampa

Conferenza stampa
27 agosto 2008 alle ore 14.00 / Hotel Des Bains
Cocktail leggero
27 agosto 2008 alle ore 16.00 / Blue Moon
Cocktail inaugurale (su invito)
27 agosto 2008 alle ore 19.00 / Isola di San Servolo
Concerto del gruppo “12 Steps to Funk” (funky & groove)
Apertura al pubblico
28 agosto – 28 settembre 2008, tutti i giorni, ingresso gratuito

Sede

Spazi all’aperto di Venezia Lido: Piazzale e Gran Viale S. M. Elisabetta,
Via Lepanto, Tempio Votivo, Lungomare G. Marconi,
Parco / Hall Hotel Des Bains, Blue Moon, Terrazza / Hall Hotel The Westin Excelsior,
Ristorante La Favorita
Isola di San Servolo
Sinergie e creatività. Intuito artistico e contaminazione. L’undicesima edizione di OPEN,
Esposizione Internazionale di Sculture ed Installazioni si riscopre dal 27 agosto al 28
settembre 2008

La mostra, è ideata e curata da Paolo De Grandis, co-curata da Carlotta Scarpa e
realizzata in collaborazione con il Comune di Venezia, Assessorato alla Produzione Culturale

verrà esposta la grande scultura Leviatano infinito
squalo tigre a grandezza naturale

INFO
Press Office Arte Communications
Via P. Orseolo II, 16
30126 Venezia Lido
Tel. +39 041 526 4546
Fax +39 041 276 9056
www.artecommunications.com
pressoffice@artecommunications.com

Memoria universale – Memoria del Futuro, dipinto realizzato da Tobia Ravà sarà esposto all’OLYMPIC FINE ARTS 2008 esposizione d’arte contemporanea ufficiale organizzata dal governo cinese in occasione dei Giochi Olimpici di Pechino, unico artista veneto.

La critica d’arte Feng Jiao, della Mongolia interna, ora curatrice generale della mostra è stata a Mirano nel 2007 in occasione della mostra al PaRDeS, Roseto Dialettico, ha selezionato su 5000 progetti presentati 300 opere di artisti provenienti da tutto il mondo.

L’Associazione Concerto d’Arte Contemporanea e lo spazio PaRDeS sono lieti di comunicare che altri tre artisti oltre a Tobia Ravà sono stati selezionati a partecipare all’OLYMPIC FINE ARTS 2008, la friulana Cristina Gori, l’artista sanmarinese Marialuisa Tadei e l’artista cinese Zhou Zhi Wei per la sezione arte cinese.

Gli artisti Tobia Ravà e Cristina Gori e Maria Luisa Trevisan, critico d’arte e curatrice di PaRDeS saranno presenti all’inaugurazione che si svolgerà l’11 agosto al Beijing International Exhibition Center, dove l’opera sarà esposta. Dal 17 agosto le opere saranno esposte al Tai Miao, tempio all’interno della Città Proibita.

Poi la mostra andrà in Grecia, Usa, ecc.

lettera di partecipazione

Memoria universale. Zimzum, (Memoria del futuro) 2007, vuole rappresentare i concetti positivi che sono il minimo comune denominatore di una possibile etica per l’umanità, un codice morale e comportamentale relativo ad un futuro di pace e alla riqualificazione dell’individuo in rapporto alla storia e al luogo in cui vive.

Esso si presenta come un vortice costituito di lettere ebraiche e numeri, sintesi tra un modello matematico e il momento cosmogenetico iniziale della Qabbalah luriana.

Il modello matematico è la sequenza di Fibonacci in cui ogni numero è la somma dei due numeri precedenti ed ogni numero diviso il precedente dà un valore sempre più vicino al numero 1,618 (sezione aurea).

Il zimzum è il momento biblico in cui secondo la mistica ebraica Dio si rapprende per ottenere uno spazio atto alla creazione del mondo che è altro da sé e parte di sé al contempo.

Il dipinto è lo sviluppo ghematrico, ossia ogni numero specifico della sequenza di Fibonacci fino al 987 (nel quarto superiore sinistro) è messo in evidenza accanto ad uno o più concetti che hanno come valore numerico delle lettere che lo compongono il valore stesso del numero. In completamento a questa prima parte, il dipinto prende in considerazione anche i valori che non fanno parte della sequenza di Fibonacci dal 4 al 26 (valore del Tetragramma) e specularmene dal 27 al 45 (ghematrià di Adam, ossia ‘uomo’).

Costituire una collezione d’arte contemporanea en plein air, visibile in modo permanente e gratuito nel Porto di Maratea, località balneare della Lucania.
A questo mira Il mare nel mito – Festival d’arte contemporanea sul mare, rassegna ideata e progettata dall’artista Paolo Tommasini, coadiuvato dall’associazione culturale Marartea, dagli architetti Franco Leone, Maria Antonietta Roselli e da Simona Perchiazzi, della galleria napoletana Manidesign. L’edizione zero del Festival vede la partecipazione di dieci artisti – Riccardo Dalisi, Ivana d’Emilio, Dino Innocente, Luca Leandri, Pino Oliva, Stefania Salti, Tobia Ravà, Gianalberto Righetti, Paolo Tommasini, Av/Ascoltivisivi – e del Museo Ken Damy di fotografia contemporanea di Brescia, i quali attraverso la donazione dei loro lavori avvieranno la collezione. Sviluppando il tema del Mare nel mito attraverso la loro sensibilità, spaziando dalla pittura, alla scultura, alle installazioni, ai mosaici, alla fotografia, alla videoarte. Fra le altre iniziative, Enzo Bilotti – con il contributo del MAB (Museo aperto Bilotti) di Cosenza – metterà a disposizione dell’Associazione culturale Marartea promotrice del festival, tre importanti opere, realizzate da artisti simbolo del novecento.Dal 25 al 27 luglio 2008
Porto di Maratea (Pz)
Info: 3336065861
Web: www.marartea.it
Astralia. Tra astronomia e astrologia
dal 18 maggio al 13 luglio 2008
Progetto e mostra a cura di Maria Luisa Trevisan

PaRDeS Laboratorio di Ricerca D’Arte Contemporanea Concerto d’Arte Contemporanea
Via Miranese 42 – 30035 Mirano (Venezia)

Orario: da mercoledì a domenica 15.00-19.00. Ingresso gratuito. Durante tutta la mostra funzionerà un servizio di visite guidate gratuito su prenotazione. La mostra rimarrà chiusa domenica 1 e lunedì 2 giugno 2008

INVITO ASTRALIA

Karin Andersen, Maurizio Arcangeli, Daniella Bacigalupo, Laura Biagi, Daniele Bianchi & Serena Nono, Huguette Blézès, Brigitte Brand, Sonia Casari, Massimo Catalani, Paolo Conti, Franco Corrocher, Franco Costalonga, Nicola Evangelisti, Roberto Fontanella, Franco Gazzarri, Floriano Gheno, Doris Harpers, Jiri Kolar, Lohner & Carlson, Sirio Luginbühl, Giovanni Manfredini, Arcangelo Mazzoleni, Tanja Micca, Maria Micozzi, Bruno Munari, Barbara Nahmad, Pain Azyme, Barbara Pelizzon, Renato Pengo, Tobia Ravà, Thomas Ruff, Andrea Santarlasci, Hana Silberstein, Francesco Stefanini, Marialuisa Tadei, Annamaria Targher, Walter Valentini, Giuseppe Vesco, Cesare Vignato, Paola Volpato, Stefano Zaratin

Luogo: PaRDeS Laboratorio di Ricerca D’Arte Contemporanea, Via Miranese 42 – 30035 Mirano (VE)

Testi di Antonio Costanzo e Maria Luisa Trevisan.

Allestimenti: Tobia Ravà

Patrocini: Regione del Veneto, Provincia di Venezia, Comune di Mirano, Fondazione Bevilacqua La Masa-Venezia, ed in collaborazione con Gruppo Astrofili Salese “Galileo Galiei”

Enti Promotori e organizzazione: Concerto d’Arte Contemporanea, PaRDeS – Laboratorio di Ricerca d’Arte Contemporanea, Comune di Mirano – Assessorato alla Cultura.

Inaugurazione domenica 18 maggio ore 16 e a seguire alcune performances di Nadia Costantini, colonna sonora di Marcello Mauro, danza di Laura Biagi, letture di poesie da parte di Donatella Medici, Elio Pezzuolo, e “doppio astrale” di Claudia Vio

Mercoledì 28 maggio ore 21.15 Osservazione degli astri con telescopi a cura del Gruppo Astrofili Salese “G. Galilei”

Mercoledì 4 giugno ore 21.15 Cielo profondo e costellazioni a cura del Gruppo Astrofili Salese “G. Galilei”

Mercoledì 18 giugno ore 21.15 Astralia letteraria incontro-performance con Barbara Codogno e le sue poesie a cura di Beppe Bovo

Mercoledì 25 giugno ore 21.15 Astralia letteraria incontro-performance con Annalisa Bruni e i suoi racconti a cura di Beppe Bovo

Venerdì 4 luglio ore 21.30 Le geometrie dell’abisso incontro con Angelo Adamo dell’Osservatorio Astronomico di Padova e Asiago

Sponsor: Vigneti Le Monde (Prata di Pordenone), Unotv, Grafiche Turato (Rubano, PD)

Collaboratori: Martina Ballarin, Dario Bertocchi, Irene De Lorenzi, Emma Galzignato, Francesca Giubilei, Elena Menin, Silvia Rossetti.

Concerto d’Arte contemporanea e PaRDeS si veda il sito www.concertoartecontemporanea.org; PaRDeS, via Miranese 42, 30035 Mirano (VE) tel./fax 041/5728366 cell. 349 1240891; e-mail: cartec@alice.it; marialuisa.trevisan@virgilio.it; tobiarava@libero.it

L’usage de la parole – Phase II
Du 26 avril au 27 juin 2008
Le SAMEDI 26 AVRIL PROCHAIN DE 12h A 19h,la galerie sera ouverte pour vous accueillir dans un espace où les mots, les formes et les images ne font plus qu’un.
Vous pourrez ainsi admirer des œuvres réalisées par des artistes majeurs qui ont marqué leur temps comme Blake, Boetti, Broodthaers, Isgro’, Mesens, Oldenburg, Panamarenko, Plessi, les Poirier, Roig, Tadini ou Tatafiore. Mais nous vous en ferons découvrir bien d’autres : Adamus et le chaplin de son mentor Kolar, Allington, Peter Care et son « Slice » en lettre de grès.
Le nom de Karpüseleer qui, après un traitement informatique se transforme en xylophone mural…..vous connaissiez ? Et les paysages colorés de Tobia Ravà faits de lettres hébraïques et de chiffres ? Cet artiste sera présent samedi 26 et pourra non seulement vous montrer ces œuvres mystérieuses, mais aussi vous faire part de ses recherches scientifiques et mathématiques liées à son mode d’expression artistique et à son origine juive.

Si vous n’avez pas l’occasion de nous faire compagnie au vernissage de l’exposition nous avons le plaisir de vous rappeler que la galerie est ouverte du mardi au vendredi de 14h à 18h, les autres jours sur rendez-vous
tel. 02 735 52 12 ou 0475 43 23 08

INVITATION

ERMANNO TEDESCHI GALLERY

È LIETA DI ANNUNCIARE LA SUA PRESENZA
ALLA PROSSIMA EDIZIONE DI

presenteremo opere recenti di Tobia Ravà
dal 4 al 7 aprile al Pad.4 Stand K06
FIERA DI MILANO INGRESSO PORTA TEODORICO

 

PER INFORMAZIONI
Ermanno Tedeschi Gallery
via Carlo Ignazio Giulio 6
10122 Torino
tel 011.4369917
fax 011.4357632

www.etgallery.it
info.to@etgallery.it


Università Ca’ Foscari di Venezia
Corso di laurea in Economia e Gestione delle Arti e delle Attività Culturali

Mercoledì 12 Marzo 2008
presso la sede della facoltà di Lettere e Filosofia (aula Padoan) alle ore 15.30,

Tobia Ravà terrà un seminario dal titolo:

“Analisi della dinamica delle relazioni fra i soggetti del mercato dell’arte”

L’intervento è tenuto nell’ambito del corso di Analisi dei mercati artistici (II), corso di laurea in Economia e Gestione delle Arti e delle Attività Culturali.

Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla
Dott. STEFANIA FUNARI
Dipartimento di Matematica Applicata
Ca’ Dolfin, Dorsoduro 3825/E. Tel. 0412346921
e -mail:
funari@unive.it

Il valore della memoria
Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario (Primo Levi)
Tobia Ravà sarà presente presso il Teatro Accademico di Castelfranco Veneto24 gennaio 2008

L’iniziativa “Il valore della Memoria”, a cura del Liceo Giorgine di Castelfranco, è organizzata in occasione della giornata della memoria.

Programma della giornata

ore 10.30 Saluto degli organizzatori, presentazione dei temi, presentazione degli ospiti.
ore 10.50 Intervento di Tobia Ravà: “La Shoah nell’arte. Come ricordare…”.
ore 11.30 Intervento di prof. Luigi Meneguzzi: “La Shoah nella letteratura. Perché ricordare…”.
ore 12.10 Brevi letture da parte di studenti del Liceo Giorgione.
ore 12.20 Apertura dibattito.
ore 13.00 Saluti e lettura finale.


L’Associazione Culturale Concerto d’Arte Contemporanea e lo spazio espositivo PaRDeS organizzano per la primavera estate 2008 una esposizione d’arte contemporanea dal titolo Astralia. Tra astronomia e astrologia, con sculture ed installazioni ambientali nel parco e nella barchessa dello spazio PaRDeS – Laboratorio di Ricerca d’Arte Contemporanea a Mirano (VE), realizzate da artisti italiani e stranieri. Durante l’inaugurazione domenica 18 maggio a partire dalle ore 16 vi saranno le seguenti performances: la Danza del Sole di Laura Biagi, uno studio sul movimento dei pianeti basato sul rapporto di attrazione tra sette punti nel simbolo di un enneagramma contenuto in un cerchio, in senso orario; Venere vive nella betulla e Marte nella quercia di Doris Harpers in cui Donatella Medici farà la parte di Venere-Betulla e Elio Pezzuolo quella di Marte/Quercia recitando alcune poesie di Paracelsus, Hemleben, Merini, Goll, Hesse, Hölderlin e Solouchin; la scrittrice Claudia Vio invece effettuerà, interagendo con il pubblico, un giocoso “doppio astrale”, un pretesto per creare letteratura fantastica attraverso dei “quadri astrali” puramente d’invenzione. Si potrà inoltre ascoltare la colonna sonora della mostra creata per l’occasione dal compositore Marcello Mauro. Nello spazio espositivo interno saranno proiettati i video di Sirio Luginbühl, Arcangelo Mazzoleni e Cesare Vignato e saranno esposte le opere di pittura, fotografia, scultura, sul tema degli astri, pianeti, cosmo, costellazioni degli artisti Karin Andersen, Maurizio Arcangeli, Daniella Bacigalupo, Daniele Bianchi, Brigitte Brand, Massimo Catalani, Paolo Conti, Nicola Evangelisti, Jiri Kolar, Lohner & Carlson, Giovanni Manfredini, Bruno Munari, Barbara Nahmad, Serena Nono, Renato Pengo, Tobia Ravà, Thomas Ruff, Andrea Santarlasci, Hana Silberstein, Francesco Stefanini, Marialuisa Tadei, Annamaria Targher, Walter Valentini. Nel parco e portico della barchessa saranno esposte opere site specific, installazioni ambientali, e opere di land art di Huguette Blézès, Sonia Casari, Franco Corrocher, Franco Costalonga, Roberto Fontanella, Franco Gazzarri, Floriano Gheno, Doris Harpers, Tanja Micca, Maria Micozzi, Pain Azyme, Barbara Pelizzon, Paola Volpato, Giuseppe Vesco, Stefano Zaratin.
L’esposizione è incentrata sul concetto di universo, di sistema planetario, di costellazioni, galassie, asteroidi, comete, ma è anche legata alla storia, alla letteratura e alla storia dell’arte e all’influenza che questo ha avuto ed ha sull’uomo, sull’ambiente e sul nostro territorio. Vi saranno esposte opere di vario genere, dalla pittura alla scultura, dalla fotografia al video e all’installazione ambientale al fine di coinvolgere al meglio gli spazi disponibili e di sondare gli aspetti più diversi del rapporto arte, scienza, cosmo, astronomia e astrologia. Le opere sono ideate – in particolare quelle per l’esterno – in maniera tale da stabilire un contatto con la volta celeste. L’Associazione in questo modo si propone di sviluppare sinergie e collaborazioni tra l’arte contemporanea e altri ambiti di ricerca e sviluppo, organizzando anche – nell’ambito della mostra – incontri, conferenze, meetings con esponenti della cultura, dell’arte e del mondo scientifico e tecnologico, tra i quali vi saranno una serata dedicata all’osservazione degli astri con telescopi e la conferenze su Cielo profondo e costellazioni da parte del Gruppo Astrofili Salese “Galileo Galilei, l’incontro su Le geometrie dell’abisso con Angelo Adamo, dell’Osservatorio Astronomico di Padova e Asiago, che ci parlerà del rapporto tra architettura, musica, astronomia, frattali, quadrati magici, sfere, Keplero, cosmogonie e astrofisica moderna. Per la serie Astralia letteraria a cura di Beppe Bovo vi saranno gli incontri con la scrittrice Annalisa Bruni e Barbara Codogno, giornalista e poetessa.
Si auspica in questo modo di contribuire alla divulgazione del messaggio artistico e di renderlo sempre più vicino alla realtà quotidiana.