Tobia Ravà

______________________________________________

news 2008

Parentesi Studia inaugurerà il prossimo martedì 23 dicembre 2008 a partire dalle ore 18 la mostra
TELE NUDE D’INVERNO
La Galleria PARENTESI STUDIA si inserisce nella suggestiva cornice dell’ ex-ghetto ebraico di Vittorio Veneto; le linee moderne dei locali e le testimonianze del passato si mescolano dando vita ad un luogo di esposizione, incontro e sperimentazione. La Galleria ha celebrato l’estro creativo di artisti più o meno giovani, non limitandosi ad offrire loro uno spazio ma allestendo un vero e proprio convivio: un punto d’incontro e di confronto tra l’artista tout court, il critico, l’appassionato, il curioso.La mostra vedrà la partecipazione di artisti come Maria Cammara, Franco Cimitan, Rita Faganello, Mauro Pietrobon, Tobia Ravà, Gianni Tandura, Elisabetta Then, Fabrizio Vatta e Marika Vicari.All’ inaugurazione di questo evento che avrà come fil rouge “LA MONTAGNA E LA NEVE” parteciperanno inoltre Pietro Dottor (Aconcagua); Roberto Zandonella (Campione Olimpico ‘68 e Campione del Mondo ‘70), Kristian Ghedina (Discesista italiano con più vittorie in Coppa del Mondo), Aronne Pieruz (Campione Italiano SuperG 2008) ed altri prestigiosi ospiti moderati da Vittorio De Savorgnani. Interverrà inoltre il duo musicale composto da Enrica Bacchia e Massimo Zemolin. Nel corso della serata verranno proiettati i video: “Diario di una spedizione” e “Ori olimpici comelicesi” e delle immagini del Sezione Cai Vittorio Veneto.

Le opere rimarranno esposte sino al 25 gennaio 2008. Orario Galleria: 16.00-19.00

Parentesi di Ermelinda Petruzzella
Via Daniele Manin, 120
31029 Vittorio Veneto (TV)
tel. +39 0438 552471
cell. +39 328 4603519
P.IVA e C.F. 03975630264

www.parentesi.it
info@parentesi.it
invito

A.N.G.E.L.I e Tracce d’Infinito
aleatori numeri generano emissari leggeri in(di)visibili
Olga Cabezas, Jeanne Pierre e Tamara Landau, Mya Lurgo, Piera Pizzelli,
Alessandro Perini, Tiziana Priori, Tobia Ravà
Presentazione a cura di Cristina Trivellin
dal 15 novembre al 21 dicembre 2008Vernissage: Venerdì 14 novembre 2008, ore 18:30

Cocktail di benvenuto e standing dinner offerto dalla gallery
Incassi buvette gestiti dall’associazione culturale OlosNOProfit

Durante il periodo espositivo – 15 novembre / 21 dicembre 2008 – il Salotto Culturale della Gallery curato dall’Associazione OlosNOProfit propone ogni giovedì sera incontri al confine: arte-scienza, cinema-videoart, poesia-letteratura, performance-teatro.

Info: www.myalurgo.com Tel.: +41(0)91/9118809

Mya_Lurgo_Gallery Piazza Riforma 9 CH_6900 Lugano
comunicato stampa
invito

26 novembre 2008 – 20 gennaio 2009

Tobia Ravà
entropie & sincronie
Inaugurazione: mercoledì 26 novembre 2008, dalle ore 18.30
dal 26 novembre 2008 al 20 gennaio 2009

Ermanno Tedeschi Gallery
Via Santa Marta 15 (entrata da Via San Maurilio) – 20123 Milano
Mercoledì 26 novembre 2008, la Ermanno Tedeschi Gallery di Milano inaugura la mostra personale di Tobia Ravà.
L’artista veneto propone qui i suoi nuovi lavori, immagini architettoniche, paesaggi e boschi, congegni meccanici e orologi, in cui si condensano numeri e lettere dell’alfabeto ebraico. Due sono i linguaggi, logica letterale e matematica, che si fondono nelle sue opere a creare un terzo linguaggio, quello figurativo, che vuole indagare, ricostruire e manifestare il mistero del cosmo.
comunicato stampa
invito jpg

La Fondazione PENNA presenta la mostra IL CORPO NUDO presso la galleria Narciso Giovedì 16 ottobre ore 18.30

 

VI ASPETTIAMO AD ARTVERONA!
16-20 OTTOBRE 2008
PADIGLIONE 7 STAND L4PER INFORMAZIONI E BIGLIETTI
011-4369917
349-1418660Stefania Scarduelli
ERMANNO TEDESCHI GALLERY
Saranno esposte opere recenti di
TOBIA RAVA’
ERMANNO TEDESCHI GALLERY
sarà presente alla Fiera d’Arte Contemporanea di Londra
spazio Lord’s Cricket Ground, St.John’s Wood, LondraSCOPE LONDON dal 16 al 19 ottobre 2008
allo stand n.138Per informazioni 011/4369917

Saranno esposte opere recenti di Tobia Ravà
presentazione pdf

19 settembre – 31 ottobre 2008

Tobia Ravà sarà presente alla collettiva Riserva creativa, mostra collaterale di Manifesta, a cura di Rita Matano.
La mostra affronta la relazione tra arte/cultura e mondo economico, due mondi che hanno tratto linfa dal loro intreccio, come lungo le antiche vie carovaniere dove con le merci viaggiavano anche le grandi idee.
Attualmente la mobilità sia reale che virtuale ha un ruolo ancora più cruciale
sedi:
Trento – Trentino Trasporti – Sede Generale – via Innsbruck, 65 Gardolo di Trento ed Hangar Audi, Dorigoni – satellite

17 settembre 2008

Tobia Ravà inaugura una mostra personale,
Trascendental Calculations
a Bruxelles presso la galleria Artiscope.
In mostra ad Artiscope saranno esposte, assieme ad alcuni lavori storici del periodo pre-numerico degli anni ‘90, alcune opere recenti costruite con la ghematrià e la sequenza di Fibonacci.
Queste ultime opere raffigurano architetture, boschi e animali presi dalla realtà e sublimati, assurgono a luoghi e simboli dello spirito.
Andranno quindi in mostra alcune opere legate agli elementi naturali e a luoghi simbolici, come ad esempio Onda ghematrica, Radici bianche, Sistema antropico ed un nuovo lavoro dedicato al cinquantenario dell’Atomium.
>>> download invito

La mostra è aperta fino al 14 novembre 2008.

Inoltre saranno esposti due dipinti realizzati a quattro mani con l’artista algerino Abdallah Khaled Vortice di Pace e Storie del Deserto, nelle quali si coglie il messaggio di fratellanza e di unione che gli artisti lanciano attraverso la loro personale ricerca, affinché l’armonia che essi trovano nelle forme e nei colori sia estesa all’umanità intera; un invito quindi al “metissage”, un inno alla bellezza della mescolanza.

28 agosto – 28 settembre 2008

TOBIA RAVA’ PARTECIPA A
OPEN XI esposizione internazionale d’arte
>>> comunicato stampa

Conferenza stampa
27 agosto 2008 alle ore 14.00 / Hotel Des Bains
Cocktail leggero
27 agosto 2008 alle ore 16.00 / Blue Moon
Cocktail inaugurale (su invito)
27 agosto 2008 alle ore 19.00 / Isola di San Servolo
Concerto del gruppo “12 Steps to Funk” (funky & groove)
Apertura al pubblico
28 agosto – 28 settembre 2008, tutti i giorni, ingresso gratuito

Sede

Spazi all’aperto di Venezia Lido: Piazzale e Gran Viale S. M. Elisabetta,
Via Lepanto, Tempio Votivo, Lungomare G. Marconi,
Parco / Hall Hotel Des Bains, Blue Moon, Terrazza / Hall Hotel The Westin Excelsior,
Ristorante La Favorita
Isola di San Servolo
Sinergie e creatività. Intuito artistico e contaminazione. L’undicesima edizione di OPEN,
Esposizione Internazionale di Sculture ed Installazioni si riscopre dal 27 agosto al 28
settembre 2008

La mostra, è ideata e curata da Paolo De Grandis, co-curata da Carlotta Scarpa e
realizzata in collaborazione con il Comune di Venezia, Assessorato alla Produzione Culturale

verrà esposta la grande scultura Leviatano infinito
squalo tigre a grandezza naturale

INFO
Press Office Arte Communications
Via P. Orseolo II, 16
30126 Venezia Lido
Tel. +39 041 526 4546
Fax +39 041 276 9056
www.artecommunications.com
pressoffice@artecommunications.com

Memoria universale – Memoria del Futuro, dipinto realizzato da Tobia Ravà sarà esposto all’OLYMPIC FINE ARTS 2008 esposizione d’arte contemporanea ufficiale organizzata dal governo cinese in occasione dei Giochi Olimpici di Pechino, unico artista veneto.

La critica d’arte Feng Jiao, della Mongolia interna, ora curatrice generale della mostra è stata a Mirano nel 2007 in occasione della mostra al PaRDeS, Roseto Dialettico, ha selezionato su 5000 progetti presentati 300 opere di artisti provenienti da tutto il mondo.

L’Associazione Concerto d’Arte Contemporanea e lo spazio PaRDeS sono lieti di comunicare che altri tre artisti oltre a Tobia Ravà sono stati selezionati a partecipare all’OLYMPIC FINE ARTS 2008, la friulana Cristina Gori, l’artista sanmarinese Marialuisa Tadei e l’artista cinese Zhou Zhi Wei per la sezione arte cinese.

Gli artisti Tobia Ravà e Cristina Gori e Maria Luisa Trevisan, critico d’arte e curatrice di PaRDeS saranno presenti all’inaugurazione che si svolgerà l’11 agosto al Beijing International Exhibition Center, dove l’opera sarà esposta. Dal 17 agosto le opere saranno esposte al Tai Miao, tempio all’interno della Città Proibita.

Poi la mostra andrà in Grecia, Usa, ecc.

lettera di partecipazione

Memoria universale. Zimzum, (Memoria del futuro) 2007, vuole rappresentare i concetti positivi che sono il minimo comune denominatore di una possibile etica per l’umanità, un codice morale e comportamentale relativo ad un futuro di pace e alla riqualificazione dell’individuo in rapporto alla storia e al luogo in cui vive.

Esso si presenta come un vortice costituito di lettere ebraiche e numeri, sintesi tra un modello matematico e il momento cosmogenetico iniziale della Qabbalah luriana.

Il modello matematico è la sequenza di Fibonacci in cui ogni numero è la somma dei due numeri precedenti ed ogni numero diviso il precedente dà un valore sempre più vicino al numero 1,618 (sezione aurea).

Il zimzum è il momento biblico in cui secondo la mistica ebraica Dio si rapprende per ottenere uno spazio atto alla creazione del mondo che è altro da sé e parte di sé al contempo.

Il dipinto è lo sviluppo ghematrico, ossia ogni numero specifico della sequenza di Fibonacci fino al 987 (nel quarto superiore sinistro) è messo in evidenza accanto ad uno o più concetti che hanno come valore numerico delle lettere che lo compongono il valore stesso del numero. In completamento a questa prima parte, il dipinto prende in considerazione anche i valori che non fanno parte della sequenza di Fibonacci dal 4 al 26 (valore del Tetragramma) e specularmene dal 27 al 45 (ghematrià di Adam, ossia ‘uomo’).

Costituire una collezione d’arte contemporanea en plein air, visibile in modo permanente e gratuito nel Porto di Maratea, località balneare della Lucania.
A questo mira Il mare nel mito – Festival d’arte contemporanea sul mare, rassegna ideata e progettata dall’artista Paolo Tommasini, coadiuvato dall’associazione culturale Marartea, dagli architetti Franco Leone, Maria Antonietta Roselli e da Simona Perchiazzi, della galleria napoletana Manidesign. L’edizione zero del Festival vede la partecipazione di dieci artisti – Riccardo Dalisi, Ivana d’Emilio, Dino Innocente, Luca Leandri, Pino Oliva, Stefania Salti, Tobia Ravà, Gianalberto Righetti, Paolo Tommasini, Av/Ascoltivisivi – e del Museo Ken Damy di fotografia contemporanea di Brescia, i quali attraverso la donazione dei loro lavori avvieranno la collezione. Sviluppando il tema del Mare nel mito attraverso la loro sensibilità, spaziando dalla pittura, alla scultura, alle installazioni, ai mosaici, alla fotografia, alla videoarte. Fra le altre iniziative, Enzo Bilotti – con il contributo del MAB (Museo aperto Bilotti) di Cosenza – metterà a disposizione dell’Associazione culturale Marartea promotrice del festival, tre importanti opere, realizzate da artisti simbolo del novecento.Dal 25 al 27 luglio 2008
Porto di Maratea (Pz)
Info: 3336065861
Web: www.marartea.it
Astralia. Tra astronomia e astrologia
dal 18 maggio al 13 luglio 2008
Progetto e mostra a cura di Maria Luisa Trevisan

PaRDeS Laboratorio di Ricerca D’Arte Contemporanea Concerto d’Arte Contemporanea
Via Miranese 42 – 30035 Mirano (Venezia)

Orario: da mercoledì a domenica 15.00-19.00. Ingresso gratuito. Durante tutta la mostra funzionerà un servizio di visite guidate gratuito su prenotazione. La mostra rimarrà chiusa domenica 1 e lunedì 2 giugno 2008

INVITO ASTRALIA

Karin Andersen, Maurizio Arcangeli, Daniella Bacigalupo, Laura Biagi, Daniele Bianchi & Serena Nono, Huguette Blézès, Brigitte Brand, Sonia Casari, Massimo Catalani, Paolo Conti, Franco Corrocher, Franco Costalonga, Nicola Evangelisti, Roberto Fontanella, Franco Gazzarri, Floriano Gheno, Doris Harpers, Jiri Kolar, Lohner & Carlson, Sirio Luginbühl, Giovanni Manfredini, Arcangelo Mazzoleni, Tanja Micca, Maria Micozzi, Bruno Munari, Barbara Nahmad, Pain Azyme, Barbara Pelizzon, Renato Pengo, Tobia Ravà, Thomas Ruff, Andrea Santarlasci, Hana Silberstein, Francesco Stefanini, Marialuisa Tadei, Annamaria Targher, Walter Valentini, Giuseppe Vesco, Cesare Vignato, Paola Volpato, Stefano Zaratin

Luogo: PaRDeS Laboratorio di Ricerca D’Arte Contemporanea, Via Miranese 42 – 30035 Mirano (VE)

Testi di Antonio Costanzo e Maria Luisa Trevisan.

Allestimenti: Tobia Ravà

Patrocini: Regione del Veneto, Provincia di Venezia, Comune di Mirano, Fondazione Bevilacqua La Masa-Venezia, ed in collaborazione con Gruppo Astrofili Salese “Galileo Galiei”

Enti Promotori e organizzazione: Concerto d’Arte Contemporanea, PaRDeS – Laboratorio di Ricerca d’Arte Contemporanea, Comune di Mirano – Assessorato alla Cultura.

Inaugurazione domenica 18 maggio ore 16 e a seguire alcune performances di Nadia Costantini, colonna sonora di Marcello Mauro, danza di Laura Biagi, letture di poesie da parte di Donatella Medici, Elio Pezzuolo, e “doppio astrale” di Claudia Vio

Mercoledì 28 maggio ore 21.15 Osservazione degli astri con telescopi a cura del Gruppo Astrofili Salese “G. Galilei”

Mercoledì 4 giugno ore 21.15 Cielo profondo e costellazioni a cura del Gruppo Astrofili Salese “G. Galilei”

Mercoledì 18 giugno ore 21.15 Astralia letteraria incontro-performance con Barbara Codogno e le sue poesie a cura di Beppe Bovo

Mercoledì 25 giugno ore 21.15 Astralia letteraria incontro-performance con Annalisa Bruni e i suoi racconti a cura di Beppe Bovo

Venerdì 4 luglio ore 21.30 Le geometrie dell’abisso incontro con Angelo Adamo dell’Osservatorio Astronomico di Padova e Asiago

Sponsor: Vigneti Le Monde (Prata di Pordenone), Unotv, Grafiche Turato (Rubano, PD)

Collaboratori: Martina Ballarin, Dario Bertocchi, Irene De Lorenzi, Emma Galzignato, Francesca Giubilei, Elena Menin, Silvia Rossetti.

Concerto d’Arte contemporanea e PaRDeS si veda il sito www.concertoartecontemporanea.org; PaRDeS, via Miranese 42, 30035 Mirano (VE) tel./fax 041/5728366 cell. 349 1240891; e-mail: cartec@alice.it; marialuisa.trevisan@virgilio.it; tobiarava@libero.it

L’usage de la parole – Phase II
Du 26 avril au 27 juin 2008
Le SAMEDI 26 AVRIL PROCHAIN DE 12h A 19h,la galerie sera ouverte pour vous accueillir dans un espace où les mots, les formes et les images ne font plus qu’un.
Vous pourrez ainsi admirer des œuvres réalisées par des artistes majeurs qui ont marqué leur temps comme Blake, Boetti, Broodthaers, Isgro’, Mesens, Oldenburg, Panamarenko, Plessi, les Poirier, Roig, Tadini ou Tatafiore. Mais nous vous en ferons découvrir bien d’autres : Adamus et le chaplin de son mentor Kolar, Allington, Peter Care et son « Slice » en lettre de grès.
Le nom de Karpüseleer qui, après un traitement informatique se transforme en xylophone mural…..vous connaissiez ? Et les paysages colorés de Tobia Ravà faits de lettres hébraïques et de chiffres ? Cet artiste sera présent samedi 26 et pourra non seulement vous montrer ces œuvres mystérieuses, mais aussi vous faire part de ses recherches scientifiques et mathématiques liées à son mode d’expression artistique et à son origine juive.

Si vous n’avez pas l’occasion de nous faire compagnie au vernissage de l’exposition nous avons le plaisir de vous rappeler que la galerie est ouverte du mardi au vendredi de 14h à 18h, les autres jours sur rendez-vous
tel. 02 735 52 12 ou 0475 43 23 08

INVITATION

ERMANNO TEDESCHI GALLERY

È LIETA DI ANNUNCIARE LA SUA PRESENZA
ALLA PROSSIMA EDIZIONE DI

presenteremo opere recenti di Tobia Ravà
dal 4 al 7 aprile al Pad.4 Stand K06
FIERA DI MILANO INGRESSO PORTA TEODORICO

 

PER INFORMAZIONI
Ermanno Tedeschi Gallery
via Carlo Ignazio Giulio 6
10122 Torino
tel 011.4369917
fax 011.4357632

www.etgallery.it
info.to@etgallery.it


Università Ca’ Foscari di Venezia
Corso di laurea in Economia e Gestione delle Arti e delle Attività Culturali

Mercoledì 12 Marzo 2008
presso la sede della facoltà di Lettere e Filosofia (aula Padoan) alle ore 15.30,

Tobia Ravà terrà un seminario dal titolo:

“Analisi della dinamica delle relazioni fra i soggetti del mercato dell’arte”

L’intervento è tenuto nell’ambito del corso di Analisi dei mercati artistici (II), corso di laurea in Economia e Gestione delle Arti e delle Attività Culturali.

Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla
Dott. STEFANIA FUNARI
Dipartimento di Matematica Applicata
Ca’ Dolfin, Dorsoduro 3825/E. Tel. 0412346921
e -mail:
funari@unive.it

Il valore della memoria
Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario (Primo Levi)
Tobia Ravà sarà presente presso il Teatro Accademico di Castelfranco Veneto24 gennaio 2008

L’iniziativa “Il valore della Memoria”, a cura del Liceo Giorgine di Castelfranco, è organizzata in occasione della giornata della memoria.

Programma della giornata

ore 10.30 Saluto degli organizzatori, presentazione dei temi, presentazione degli ospiti.
ore 10.50 Intervento di Tobia Ravà: “La Shoah nell’arte. Come ricordare…”.
ore 11.30 Intervento di prof. Luigi Meneguzzi: “La Shoah nella letteratura. Perché ricordare…”.
ore 12.10 Brevi letture da parte di studenti del Liceo Giorgione.
ore 12.20 Apertura dibattito.
ore 13.00 Saluti e lettura finale.


L’Associazione Culturale Concerto d’Arte Contemporanea e lo spazio espositivo PaRDeS organizzano per la primavera estate 2008 una esposizione d’arte contemporanea dal titolo Astralia. Tra astronomia e astrologia, con sculture ed installazioni ambientali nel parco e nella barchessa dello spazio PaRDeS – Laboratorio di Ricerca d’Arte Contemporanea a Mirano (VE), realizzate da artisti italiani e stranieri. Durante l’inaugurazione domenica 18 maggio a partire dalle ore 16 vi saranno le seguenti performances: la Danza del Sole di Laura Biagi, uno studio sul movimento dei pianeti basato sul rapporto di attrazione tra sette punti nel simbolo di un enneagramma contenuto in un cerchio, in senso orario; Venere vive nella betulla e Marte nella quercia di Doris Harpers in cui Donatella Medici farà la parte di Venere-Betulla e Elio Pezzuolo quella di Marte/Quercia recitando alcune poesie di Paracelsus, Hemleben, Merini, Goll, Hesse, Hölderlin e Solouchin; la scrittrice Claudia Vio invece effettuerà, interagendo con il pubblico, un giocoso “doppio astrale”, un pretesto per creare letteratura fantastica attraverso dei “quadri astrali” puramente d’invenzione. Si potrà inoltre ascoltare la colonna sonora della mostra creata per l’occasione dal compositore Marcello Mauro. Nello spazio espositivo interno saranno proiettati i video di Sirio Luginbühl, Arcangelo Mazzoleni e Cesare Vignato e saranno esposte le opere di pittura, fotografia, scultura, sul tema degli astri, pianeti, cosmo, costellazioni degli artisti Karin Andersen, Maurizio Arcangeli, Daniella Bacigalupo, Daniele Bianchi, Brigitte Brand, Massimo Catalani, Paolo Conti, Nicola Evangelisti, Jiri Kolar, Lohner & Carlson, Giovanni Manfredini, Bruno Munari, Barbara Nahmad, Serena Nono, Renato Pengo, Tobia Ravà, Thomas Ruff, Andrea Santarlasci, Hana Silberstein, Francesco Stefanini, Marialuisa Tadei, Annamaria Targher, Walter Valentini. Nel parco e portico della barchessa saranno esposte opere site specific, installazioni ambientali, e opere di land art di Huguette Blézès, Sonia Casari, Franco Corrocher, Franco Costalonga, Roberto Fontanella, Franco Gazzarri, Floriano Gheno, Doris Harpers, Tanja Micca, Maria Micozzi, Pain Azyme, Barbara Pelizzon, Paola Volpato, Giuseppe Vesco, Stefano Zaratin.
L’esposizione è incentrata sul concetto di universo, di sistema planetario, di costellazioni, galassie, asteroidi, comete, ma è anche legata alla storia, alla letteratura e alla storia dell’arte e all’influenza che questo ha avuto ed ha sull’uomo, sull’ambiente e sul nostro territorio. Vi saranno esposte opere di vario genere, dalla pittura alla scultura, dalla fotografia al video e all’installazione ambientale al fine di coinvolgere al meglio gli spazi disponibili e di sondare gli aspetti più diversi del rapporto arte, scienza, cosmo, astronomia e astrologia. Le opere sono ideate – in particolare quelle per l’esterno – in maniera tale da stabilire un contatto con la volta celeste. L’Associazione in questo modo si propone di sviluppare sinergie e collaborazioni tra l’arte contemporanea e altri ambiti di ricerca e sviluppo, organizzando anche – nell’ambito della mostra – incontri, conferenze, meetings con esponenti della cultura, dell’arte e del mondo scientifico e tecnologico, tra i quali vi saranno una serata dedicata all’osservazione degli astri con telescopi e la conferenze su Cielo profondo e costellazioni da parte del Gruppo Astrofili Salese “Galileo Galilei, l’incontro su Le geometrie dell’abisso con Angelo Adamo, dell’Osservatorio Astronomico di Padova e Asiago, che ci parlerà del rapporto tra architettura, musica, astronomia, frattali, quadrati magici, sfere, Keplero, cosmogonie e astrofisica moderna. Per la serie Astralia letteraria a cura di Beppe Bovo vi saranno gli incontri con la scrittrice Annalisa Bruni e Barbara Codogno, giornalista e poetessa.
Si auspica in questo modo di contribuire alla divulgazione del messaggio artistico e di renderlo sempre più vicino alla realtà quotidiana.

news 2009

Sincronie e Vele d’infinito Dal 17 dicembre 2009 al 25 febbraio 2010

presso Galleria d’Arte L’Occhio

Dorsoduro 181 – 30123 Venezia
(a 100 m dalla Peggy Guggenheim Collection).
t el./fax +39 041 5226550;
galleria.locchio@tin.it

www.gallerialocchio.net

comunicato stampa mostra

La mostra è aperta fino al 25 febbraio 2010 tutti i giorni dalle 10.00 alle 18, domenica e martedì su appuntamento (tel. +39 348 6045541).
La mostra è chiusa dal 2 al 12 gennaio 2010.

La mostra Sincronie e vele d’infinito di Tobia Ravà riapre a Venezia presso la galleria L’Occhio di Elisabetta Donaggio, fino 25 febbraio.

Si tratta della ideale continuazione della mostra precedente, in cui l’artista espone parte dei lavori presentati al Castello Svevo di Trani a settembre. Tra le varie opere sono presenti alcune delle vele, lightbox e opere tridimensionali, caratterizzate dal suo stile inconfondibile, dove le immagini sono costruite con lettere ebraiche e numeri.

Due sono i linguaggi, logica letterale e matematica, che si fondono nelle sue opere a creare un terzo linguaggio, quello figurativo, che vuole indagare, ricostruire e manifestare il mistero dell’universo. Come scrive Maria Luisa Trevisan nel catalogo: “Il titolo fa riferimento alla presenza di un invisibile legame tra le cose ed al pensiero sincronico della tradizione ebraica, secondo il quale quello che è successo in passato, attraverso la memoria, viene rivissuto dal singolo nel presente.
Da qui l’importanza della storia e l’alto valore della memoria per l’avvenire. Questo intreccio affascinante tra presente, passato e futuro, tra natura e cultura, viene non solo intuito e riconosciuto dall’artista, ma anche visualizzato attraverso seducenti immagini fatte di forme, colori, lettere e numero, che costituiscono quella foresta di simboli che si cela dietro il reale”.
In mostra a Venezia sono esposte opere recenti costruite con la ghematrià e la sequenza di Fibonacci, dedicate ai luoghi d’acqua, al tempo (metachroni), agli animali, oltre alle ultime sperimentazioni digitali a tema architettonico su raso, in cui le lunghe prospettive riprese dalla realtà e sublimate, assurgono a luoghi e simboli dello spirito.

Catalogo Artiscope con testi critici di Amos Luzzatto, Nadine Shenkar, Arturo Schwarz, a cura di Maria Luisa Trevisan

La mostra è aperta fino al 25 febbraio 2010 tutti i giorni dalle 10.00 alle 18, domenica e martedì su appuntamento (tel. +39 348 6045541).
La mostra è chiusa dal 2 al 12 gennaio 2010.

Galleria L’Occhio, Dorsoduro 181 – 30123 Venezia (a 100 m dalla Peggy Guggenheim Collection). Tel./fax +39 041 5226550;
galleria.locchio@tin.it
www.gallerialocchio.net

MAPPE D’ARTISTA 1959-2009: un anniversario
-D’Ars Navigatore Satellitare sulle strade dell’arte-

Sede: Museo d’Arte Contemporanea “Casa del Console”, Via Roma 61 CALICE LIGURE (SV)
Inaugurazione: domenica 20 dicembre 2009, ore 17.30
Date: dal 20 dicembre 2009 al 20 febbraio 2010
Giorni e orari di apertura: giovedì, venerdì e sabato dalle 17.00 alle 20.00

A cura di: Viola Lilith Russi e Valentina Tovaglia – Fondazione D’Ars Oscar Signorini onlus
Con il Patrocinio di: Regione Liguria-Consiglio Regionale Assemblea Legislativa della Liguria; Provincia di Savona;
Comune di Calice Ligure; Associazione Calice Ligure-Città degli Artisti.

Info:
Fondazione D’Ars-Oscar Signorini onlus – Via Sant’Agnese 3 Milano – tel. 02 860290 –
info@fondazionedars.it

www.fondazionedars.it
Comune di Calice Ligure – tel. 019 65433 – cultura-
sport@comune.calice-ligure.sv.it
tel. 349 1964454
artecalice@hotmail.it

pdf comunicato stampa mostra

immagine invito fronte

immagine invito retro

Armonica Hélène Foata
Abdallah Khaled
Tobia Ravà
Cesare Vignato

Mostra d’arte a cura di Maria Luisa Trevisan
Inaugurazione 26 novembre 2009 ore 18

dove: Porta Saragozza 6 – Bologna
quando: Dal 26 novembre 2009 al 5 febbraio 2010

Giovedì 26 novembre alle ore 18 s’inaugura presso il Ristorante Caffè Biavati di Porta Saragozza a Bologna la mostra Armonica con opere di Hélène Foata, Abdallah Khaled, Tobia Ravà e Cesare Vignato.
Se da una parte le opere dei quattro artisti esprimono l’appartenenza a culture diverse, dall’altra non solo dialogano perfettamente tra di loro, ma sono in armonia con il contesto che le ospita, un luogo che diversamente dalle gallerie d’arte contemporanea non è per nulla asettico, bensì ha un carattere forte e deciso. In questo consiste la sfida: il confronto tra opere già molto diverse tra di loro per linguaggio, genere, e un arredo altrettanto personalizzato e ricercato.
Per l’occasione sono state realizzate a quattro mani due opere da Abdallah Khaled, algerino, e Tobia Ravà, veneziano di cultura ebraica, dal titolo Dono d’amore e Dono di pace in cui una colomba si libra nell’aria tra numeri e lettere ebraiche, graffiti rupestri e paesaggi che hanno i colori del deserto e dell’Atlante. Sono le ultime di una lunga serie avviata nel 2002, di cui saranno presenti anche Shalam Shalom e Storie del deserto.
Vi sono poi opere realizzate singolarmente dai quattro artisti, quali sculture sia per la francese Hélène Foata, Musicalità e Faraone, rappresentative della sua poetica ed il suo legame con la cultura nordafricana, sia per il vicentino Cesare Vignato, Cube bass e Music of the mind, che sintetizzano il suo legame sia con l’arte figurativa che con la musica. Si va dalla pittura, al lightbox, alla scultura, dalle forme seducenti, ai colori vivaci, ai materiali accattivanti, così come i piatti che si possono assaporare qui. Il mix sinestetico che si crea è una gioia per gli occhi e per il palato, espressione di un élan vital, che diventa anche occasione di riflessione, invito ad apprezzare il presente e a vivere in armonia con gli altri.

info: La mostra rimarrà aperta fino al 5 febbraio 2010
dalle 18 all’una di notte, in altri orari su appuntamento
Biavati Ristorante e Caffè Piazza di Porta Saragozza 6/a Bologna
+39 051334568 – cell +39 3386608040
www.biavati.org
info@biavati.org
daniela@biavati.org

Ufficio stampa e organizzazione:
PaRDeS – Concerto d’Arte Contemporanea
041/5728366; marialuisa.trevisan@virgilio.it
www.artepardes.org
www.concertoartecontemporanea.org

pdf invito mostra

TOBIA RAVA’

Vele d’infinito
A cura di Maria Luisa Trevisan

Rovigo, sala mostre
presso il quartiere fieristico (ex-zuccherificio)
Viale Porta Adige, 45 Rovigo (RO)
7 -11 ottobre 2009
orario: 9 alle 13 e dalle 15 alle 21.00

comunicato stampa

Giovedì 8 ottobre alle ore 17 s’inaugura a Rovigo, in occasione della fiera del libro e all’interno degli spazi de“La fiera delle parole”, la mostra d’arte contemporanea dell’artista veneziano Tobia Ravà, dal titolo Vele d’infinito, a cura di Maria Luisa Trevisan, aperta dal 7 all’11 ottobre 2009.
La cultura ebraica europea e quella italiana in particolare, attraverso l’opera di Tobia Ravà determina una sua specificità culturale ed iconografica, utilizzando la lingua ebraica come elemento strutturale e cognitivo. Ravà vuole manifestare l’idea che la cultura ebraica, pur traendo la linfa dalle radici nel passato, sia un grosso propulsore, strumento di conoscenza, un motore di energia positiva (le vele) che ci proietta nel futuro, attraverso una operazione sul testo che diventa immagine.

Sala mostre del quartiere fieristico ex-zuccherificio
Viale Porta Adige, 45 Rovigo (RO),
7 -11 ottobre 2009

per informazioni: 347 1635040- 3491240891
tobiarava@libero.it

MAPPE D’ARTISTA 1959-2009

D’ARS NAVIGATORE SATELLITARE SULLE STRADE DELL’ARTE

dal 30 settembre al 7 ottobre Società Umanitaria

ingresso via san Barnaba 48 Milano

locandina mostra

Evento organizzato in occasione della Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI

Percorsi interiori 4.9 – 11.10.2009

A cura di Maria Luisa Trevisan
allestimenti Tobia Ravà

PaRDeS – Laboratorio di Ricerca d’Arte Contemporanea
Via Miranese 42 – Mirano (VE)

locandina mostra

In occasione della visita allo spazio PaRdeS di Mirano degli artisti cinesi Yuan Kan, Huang Azhong, Zhang Guiming, Huang Yuanqing, Hu Weida e di alcuni operatori della televisione di Shangai si apre il 4 settembre alle ore 18 la mostra Percorsi interiori, che propone un viaggio introspettivo attraverso le opere degli artisti cinesi e di alcuni artisti legati all’attività dell’associazione Concerto d’Arte Contemporanea.

Durante il viaggio in Italia la SMG Shangai Oriental Television realizza 16 puntate dal titolo Passion on Italy da trasmettere nel sud della Cina, inoltre sarà pubblicato un libro relativo alle puntate registrate in Italia, il tutto coordinato da Zhou Zhi Wei.

A Mirano gireranno la puntata dal titolo Codice Venezia in studio dell’artista Tobia Ravà con opere numeriche tra mistica e matematica e nello spazio espositivo di PaRDeS nel parco e nella barchessa, dove è allestita la mostra Percorsi introspettivi.

Gli artisti cinesi saranno ospiti dell’associazione Culturale Concerto D’Arte Contemporanea presso PaRDeS dal 3 al 5 settembre per un workshop che si effettuerà il 4 settembre a partire dalle ore 18.

L’associazione culturale Concerto d’Arte Contemporanea aderisce alla Va edizione della Giornata del Contemporaneo promossa dall’AMACI il 3 ottobre, non solo aprendo lo spazio al pubblico per visite alla mostra e alle opere in permanenza, ma anche presentando alle ore 18 la pubblicazione dei 10 anni di attività di Concerto d’Arte Contemporanea, che sintetizza il percorso espositivo compiuto in questo decennio dall’associazione culturale che ha dato la possibilità ad oltre 400 artisti di esporre opere site specific in armonia con l’ambiente di ville, parchi, giardini storici, spazi pubblici e privati in Italia e all’estero.

Contestualmente viene anche inaugurato il nuovo spazio della “barchessina”, sala audio-video e bookshop. Si tratta di una adiacenza appena restaurata della villa che ai primi dell’Ottocento fu proprietà del banchiere veneziano Giorgio Daniele Heinzelmann, il quale a Mirano soggiornava insieme al figlio e alla nuora Paolina Edvige Blondel, sorella di Enrichetta, moglie di Alessandro Manzoni.

Entrata libera e visite guidate su prenotazione.
Il 3 ottobre aperto dalle 10 alle 20 per la giornata del contemporaneo.
visite su prenotazione per visite dalle 15 alle 19.
Lunedì e martedì chiuso.
tel./fax  041/5728366 cell. 349 1240891;
e-mail: cartec@alice.it; marialuisa.trevisan@virgilio.it.

Castello Svevo di Trani
VELE D’ INFINITO
Installazioni di Tobia Ravà
dal 7 al 22 settembre 2009

nell’ambito di NEGBA-Verso il Mezzogiorno
Festival della Cultura Ebraica in Puglia

locandina mostra

La cultura ebraica europea e quella italiana in particolare, attraverso l’opera di Tobia Ravà determina una sua specificità culturale ed iconografica utilizzando la lingua ebraica come elemento strutturale e cognitiv; Ravà vuole manifestare l’idea che la cultura ebraica pur traendo la linfa dalle radici nel passato sia un grosso propulsore, strumento di conoscenza, un motore di energia positiva (le vele) che ci proietta nel futuro.
Secondo il pensiero di Yishaq Luria, l’uomo, (e “l’artista” in particolare) è socio del creatore e con lui costruisce il futuro avvicinando, con l’operare positivamente, l’epoca messianica (tikkun).

La doppia installazione di Ravà al Castello Svevo di Trani, idealmente dedicata ad Isaia da Trani e a Federico II di Svevia, si presenta nel cortile centrale del castello con sette grandi “vele” realizzate in raso, nelle salette d’entrata con tre opere pittoriche in digitale legate alla mistica ebraica, mentre nelle tre salette a sinistra del cortile centrale con tre immagini in lightbox.

Sette delle “vele” riportano le immagini di architetture, dipinte con numeri e lettere ebraiche, attraverso un percorso ghematrico dal forte senso prospettico, specifico del lavoro dell’artista.
(Ogni lettera ebraica è anche un numero ed ogni parola ha quindi un “valore” numerico).
Le “vele” riportano le immagini di alcuni luoghi del bacino mediterraneo legate idealmente a Trani come punto d’incontro di mercanti e di idee, in seno alla cultura ebraica e non solo…, dal Veneto a Rodi poi a Safed e dalla Calabria alla Liguria…
L’ “ottava vela”, eseguita in originale dall’artista su una vela di Soldini per il Festival sul mare di Maratea, (che a sua volta la ha donata alla comunità ebraica di Trani) è una bandiera che riporta l’immagine dell’ulav (due foglie di palma, tre rami di mirto e due foglie di salice) e l’ etrog (cedro) della festa ebraica di sukkot. Situata in copia come bandiera a Santa Maria del Cedro in Calabria, dove appunto i cedri vengono coltivati, legano questo sito calabrese di interesse “ebraico” a Trani.
Il primo dei lightbox delle sale interne dal titolo “Il grande ascolta” rappresenta l’immagine di un grande orecchio costruito con i numeri di frequenze in sequenza e con parole ebraiche riferite alla ”voce”, al “suono” e all’ “ascoltare”, quale ideale congiunzione tra l’uomo e chi “ascolta” ad un livello superiore.

“Foresta alchemica azzurra” (il secondo lightbox) presenta un bosco costruito con i valori numerici e le parole corrispondenti ai quattro elementi che sommate tra loro danno risultati incredibili, definiti dall’artista “Elementi dialettici di calcolo trascendentale”.
Il terzo lightbox, “Memoria universale”, è un vortice costruito con i valori della sequenza di Fibonacci e il corrispondente valore ghematrico che determina parole e frasi in ebraico dal medesimo valore numerico, e dalla conseguente sequenza di numeri teosofici, corrispondente ad un DNA cosmico che lega la matematica alla qabbalah.

 

Le vele di Giovanni Soldini diventano “Bandiere d’Artista” Il progetto, BANDIERE D’ARTISTA nato all’interno del festival d’arte MarARTEa, per riconquistare all’arte le città del Golfo di Policastro

MARATEA (PZ) luglio 2009: Le vele di Giovanni Soldini, il più noto velista solitario del mondo, diventano le “bandiere d’artista” che riconquisteranno all’arte le città del Golfo di Policastro.
Un progetto nato all’interno di MARartEA, il festival di arte contemporanea che si apre a Maratea il prossimo 24 luglio e che vede la partecipazione di numerosi artisti.

Il progetto prevede che in diversi paesi del territorio venga scelto un luogo simbolo e di grande visibilità, possibilmente vicino al mare, ove collocare una Bandiera d’Artista, allo scopo di “Segnare” il territorio così conquistato dall’arte.
Tutte le località in cui sventoleranno le bandiere saranno così idealmente connesse fra loro attraverso un simbolo universale di conquista, in questo caso pacifica, perché mediato dell’arte, ma anche una immagine capace di evocare unione, fratellanza e senso di appartenenza.

A Tobia Ravà è stato assegnato il compito di realizzare la bandiera per il paese di Santa Maria del Cedro.


vedi immagine ingrandita

Alzabandiera ufficiale, sabato 25 luglio ore 19.

Per maggiori informazioni :
UFFICIO STAMPA
ufficio-stampa@alice.it
3393587153

vedi anche il seguente link
http://www.studioesseci.net

 

comunicato_stampa

Castelfranco Veneto
Piazza Giorgione 12 luglio 2009 ore 20.30

“NOTE A PENNELLO” – 5^ EDIZIONE 2009
A Castelfranco Veneto durante il festivalshow di Radio Birikina avverranno le premiazioni della sezione pittura domenica 12 luglio 2009 presso piazza Giorgione di Castelfranco Veneto alle ore 20.30

Il premio speciale alla carriera per la pittura quest’anno verrà consegnato all’artista Tobia Ravà
comunicato_stampa
motivazioni premio

KROSSING
dal 4 giugno al 15 ottobre 2009
Inaugurazione il 4 giugno ore 17,30

“Immaginodromo”: a Forte Marghera –
Venezia Mestre, Via Forte Marghera 30

dal 5 giugno al 15 ottobre
apertura ore 10,00 – 18,00
Lunedì riposo settimanale
– Ingresso libero –

Evento collaterale della 53° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia promosso da Marco Polo System geie, con il Patrocinio di Comune di Venezia, Provincia di Venezia, Comune di Udine.
Con la collaborazione di Istituzione Parco della Laguna/Comune di Venezia, Centro Candiani-Galleria Contemporaneo, Accademia di Belle Arti di Venezia, Comune di Udine, Province di Roma, Livorno e Firenze, Galleria Nazionale di Tirana, C.I.S.C.A.S.E. Ist. Curdo di Istanbul, M.K.M. Centro Culturale della Mesopotamia.

Curatori di Krossing sono: Riccardo Caldura (alla Galleria Contemporaneo e alla Torre Masimiliana), Andrea Bonifacio e Orsola Casagrande (a Forte Marghera e a San Leonardo).

comunicato_stampa

Tobia Ravà
entropie & sincronie

Dal 31 Maggio 2009 al 26 Luglio 2009

Inaugurazione: Domenica 31 Maggio 2009, dalle ore 18.00in occasione della 53. Esposizione Internazionale d’ Arte – La Biennale di Venezia

Galleria d’Arte L’Occhio
Dorsoduro 181  – 30123 Venezia

comunicato_stampa

ERMANNO TEDESCHI GALLERY

presenta la nuova mostra di Tobia Ravà

ENTROPIE & SINCRONIE

Inaugurazione: Lunedì 18 Maggio 2009, dalle ore 18.30
Dal 18 Maggio 2009 al 24 Luglio 2009
Ermanno Tedeschi Gallery
Via del Portico d’Ottavia 7 – 00186 Roma

orari
Da Lun. a Ven. 10-13 e 15-19
Sab. e Dom. su appuntamento
Info: www.etgallery.itinfo.roma@etgallery.it
Tel.06 45551063 Fax. 06 45551064

invito

comunicato_stampa

PaRDeS e Concerto d’Arte Contemporanea
presentano la mostra

L’anima del suono
10.05 – 12.07.2009

Via Miranese 42 – Mirano (Venezia)

A cura di Maria Luisa Trevisan
La mostra è visitabile su prenotazione fino al 12 luglio da mercoledì a domenica dalle 15 alle 19. Entrata libera e visite guidate su prenotazione

per info e prenotazioni:
tel./fax  041/5728366

cell. 349 1240891
marialuisa.trevisan@virgilio.it
tobiarava@libero.it

PaRDeS
Laboratorio di Ricerca d’Arte Contemporanea
Via Miranese 42 – Mirano (VE)
www.artepardes.org

Concerto d’Arte Contemporanea
Associazione Culturale
www.concertoartecontemporanea.org

invito

comunicato_stampa

ARTISCOPE will participate atMiArt ArtNow!

17 – 20.04.2009
FIERAMILANOCITY HALL 3 – I 02 L 03
The theme of the stand is given by a painting of Magritte “L’Usage de la Parole”
Allington – Ben – Blake – Boetti – Brus – Charlier – Corneli – Guerresi – Isgrò – Karpüseleer – Kolar – Mariani
Leisgen – Licitra – Magritte – Pericoli – Plessi – Poirier – Ravà – Roig – Rotella – Tatafiore – Vande Pitte – Zimmermann

Artiscope

35 Bd St Michel B-1040 Bruxelles

T . +32 (0)2 735 52 12 F. +32 (0)2 735 95 15

www.artiscope.be e-mail artiscope@artiscope.be

invito

volantino vernissage

Ermanno Tedeschi Gallery Dal 2 al 5 aprile 2009

Nella sede di Palazzo VeneziaAllo stand n. 21

Con i nuovi lavori dei nostri artisti:

SHAI AZOULAY
VALERIO BERRUTI
BRUNA BIAMINO
JESSICA CARROLL
ENRICO DE PARIS
RICCARDO GUSMAROLI
SAM HAVADTOY
KAZUMASA MIZOKAMI
BARBARA NAHMAD
SHARON PAZNER
AVRAHAM PESSO
ALEX PINNA
TOBIA RAVA’
DAVID REIMONDO
E ALTRI…

Per informazioni
Via Carlo Ignazio Giulio 6 10122 Torino
tel 011.4369917 info.to@etgallery.it

Via Santa Marta 15, entrata da via San Maurilio 20123 Milano
Tel 02.87396855 info.mi@etgallery.it

Via del Portico d’Ottavia 7 00186 Roma
Tel 06.45551063 info.roma@etgallery.it

www.etgallery.it

domenica 29 marzo 2009 dalle ore 16

Inaugurazione mostra Concerto d’Arte Contemporanea

Un decennio di attività nelle esposizioni di Land Art
a cura di Maria Luisa Trevisan
Allestimenti Tobia Ravà

sede:
PaRDeS – Laboratorio di Ricerca d’Arte Contemporanea
Via Miranese 42 – Mirano (Venezia)

La mostra sarà visitabile dal 29 marzo al 26 aprile 2009 da mercoledì a domenica previo appuntamento.
Entrata libera e visite guidate su prenotazione.

Opere di
Annalù Daniella Bacigalupo Barbara Berti Giovanni Bettolo Daniele Bianchi Huguette Blézès Silvia Bonin Corrado Bonomi Julia Bornefeld Matthias Brandes Françoise Calcagno Vittoria Cano Perez Alessandro Cardinale Anna Cassarino Massimo Catalani Franco Cimitan Andrea Contin Franco Corrocher Franco Costalonga Graziella Da Gioz Aldo Damioli Paolo Del Giudice Franco Del Zotto Odorico Valeria Fano Lucia Flego Amedeo Fontana Carlo Fontana Roberto Fontanella Paola Gandolfi Franco Gazzarri Cristina Gori Renata Galiazzo & Silvio De Campo Doris Harpers Debora Hirsch Annamaria Iodice Abdallah Khaled Nader Khaleghpour Giorgio Linda Marzia Lucchetti Sirio Luginbühl Claudio Massini Maria Micozzi Maria Pia Michielon Gianna Moise Aldo Mondino Barbara Nahmad Serena Nono Ralf-Rainer Odenwald Aldo Pallaro Barbara Pelizzon Simone Pellegrini Pain Azyme Carol Rama Tobia Ravà Cloti Ricciardi Maria Pia Fanna Roncoroni Oreste Sabadin Nicolas Salis Alessandro Sanna Santorossi Hana Silberstein Antonio Sofianopulo Arza Somekh Coen Francesco Stefanini Marialuisa Tadei Romano Todero Cristina Treppo Alessandra Urso Vittorio Valente Cesare Vignato Valerio Vivian Paola Volpato Stefano Zaratin Zhou Zhi Wei

R.S.V.P. 3491240891; 3471635040; 0415728366

Concerto d’Arte contemporanea
Associazione culturale e PaRDeS
Laboratorio di Ricerca d’Arte Contemporanea:

www.concertoartecotemporanea.org;
www.artepardes.org;
www.tobiarava.com;
via Miranese 42, 30035 Mirano (VE)

tel./fax 041/5728366
cell. 349 1240891;
e-mail: cartec@alice.it;
marialuisa.trevisan@virgilio.it
invito

Dal 21 marzo al 21 aprile 2009

Mostra Collettiva
Looking for Venice

presso GALLERIA POLIN
ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Treviso
Vicolo S. Pancrazio 20 – Vicino al Quartiere Latino
www.galleriapolin.com

artisti presenti

M. Brandes – F. Caberlon – T. Carapostol – G. Cesca – L. De Luigi – Diberg – L. Fabro – D. Fasso – L. Dinetto – G. Lavagna – M. Massagrande – B. Mora – T. Ravà – P. Spigariol – F. Stefanini – I. Ruzzene – B. Taboni – D. Zanotto – R. Zanutto

Per qualsiasi informazione chiamare in galleria al 0422.580004 – cell. 340-3356420
invito

MAPPE D’ARTISTA

1959-2009: un anniversario

Inaugurazione sabato 21 marzo 2009, ore 11

Sede
Museo dell’Aeronautica “Gianni Caproni” – Via Lidorno, 3 – frazione Mattarello – TRENTO

dal 21 marzo – 3 maggio 2009
Orari: 10.00-13.00 e 14.00-18.00. Chiuso il lunedì.

A cura di: Viola Lilith Russi e Valentina Tovaglia – Fondazione D’Ars – Oscar Signorini onlus
Patrocinio di: Comune di Trento, Provincia Autonoma di Trento, mim Museum in Motion (San Pietro in Cerro – PC)
In collaborazione con: Parlamento europeo Ufficio a Milano

Informazioni

Fondazione D’Ars – Oscar Signorini onlus
tel. 02 860290
info@fondazionedars.it
www.fondazionedars.it

Museo Gianni Caproni
tel. 0461 944888
caproni@mtsn.tn.it
www.museocaproni.it
Cura e coordinamento:
Viola Lilith Russi mob. 340 1880912
Valentina Tovaglia mob. 338 1225262

-D’Ars Navigatore Satellitare sulle strade dell’arte
comunicato stampa
invito

 

Entropie & Sincronie
dal 8 febbraio a 1 marzo 2009
mostra personale di Tobia Ravà,
Castelfranco Veneto – Treviso
Gallerie del Teatro Accademico e sede Art & Media.

Vernice della mostra
domenica 8 febbraio alle ore 11
presso il Teatro Accademico di Castelfranco Veneto
Presentazione di Caterina Limentani Virdis e Maria Luisa Trevisan.
Allestimenti di Luigi Guzzardi

Seguirà aperitivo presso Art & Media, altra sede della rassegna, in Via Roma 38.

La mostra resterà aperta fino al 1° marzo
orari
Teatro Accademico
dal martedì al sabato, ore 16 – 19;
domenica dalle 10-12,30 e 16 – 19.
In caso di eventi culturali anche dalle ore 16 fino ad inizio spettacolo..
Art & Media
Dal martedì al sabato ore 15,30 – 19,30.
In altri orari e giorni,
su appuntamento telefonando al 348 0302605 www.artetmedia.it
comunicato stampa
invito

news 2010


Alcune opere di tobia Ravà vengono utilizzate dal gruppo musicale psychocean nel proprio sito internet come sfondo dei video musicali e nel book dei testi

 

http://www.youtube.com/watch?v=zHWK14m9QEI

Il giorno 1 dicembre 2010 alle ore 14.00

presso la sede della Facoltà di Lettere e Filosofia Università Ca’ Foscari di Venezia
(sede di San Sebastiano, aula Padoan),

Tobia Ravà terrà una relazione dal titolo:La ghematrià: Elementi dialettici di calcolo trascendentale
La matematica attraverso le opere di Tobia Ravà

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla
Prof. STEFANIA FUNARI
Dipartimento di Matematica Applicata,
Università Ca’Foscari di Venezia

>> download avviso seminario

venerdì 19 novembre · alle ore 17.00

Gorizia
via Carducci 12
SALA DELLA TORRE presso FONDAZIONE CARIGO
Conferenza di Tobia Ravà:
“Elementi dialettici di calcolo trascendentale”

e proiezione del corto:
“ELENA IN PaRDeS” – Viaggio nella foresta numerologica di Tobia Ravà.(2010)

(2010) di Sirio Luginbühl con Elena Candeo e Tobia Ravà

durata 20’21” / video


TOBIA RAVA’
METATRONA TORINO DAL 21 SETTEMBRE AL 17 NOVEMBRE 2010
INAUGURAZIONE MARTEDI’ 21 SETTEMBRE DALLE ORE 18.30ERMANNO TEDESCHI GALLERY
Via C.I.Giulio 6 – 10122 Torino, 011.4369917, info.to@etgallery.it – da martedì a sabato, 11-13 e 16-20>> download pdf invito mostra
>> download comunicato stampa mostra

Segnali e lettere

Ariela Bohm
Gabriel Levy
Tobia Ravà

a Milano dal 16 settembre al 16 novembre

inaugurazione giovedi 16 settembre dalle ore 18.00

mostra presso lo spazio Ermanno Tedeschi Gallery

da martedì a venerdì dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19
sabato e domenica su appuntamento

In occasione del week end di START si osserveranno i seguento orari:
venerdì 17 fino alle 22
sabato 18 dalle 11 alle 21
domenica 19 dalle 11 alle 19

>> download pdf invito mostra

 

PAGINE INTERIORI
L’opera grafica di Tobia Ravà

a cura di Cesare Terracina

dal 5 al 29 settembre 2010

Al Pitigliani via Arco de Tolomei Roma

Inaugurazione ore 11

La mostra resterà aperta dal lunedi al
venerdì dalle ore 9,30 alle 17,00.

chiuso le festività ebraiche


>> download invito mostra

 

La vernice sabato 24 luglio 2010 alle ore 11.30

KABBALAH E PAESAGGIO MEDITERRANEO.
TOBIA RAVA’ IN MOSTRA AL TERMINAL CROCIERE DI VENEZIA

Si inaugurerà sabato 24 luglio 2010 la personale di Tobia Ravà organizzata dalla Venezia Terminal Passeggeri, società che dal 1997 gestisce il traffico passeggeri nel Porto di Venezia.


>> download flyer mostra


>> download invito mostra


>> download comunicato stampa mostra

Mostra d’arte contemporanea
Misure celestiex chiesa san Francesco viale Spallino 1 Como
Dal 17 al 27 giugno 2010inaugurazione 16 giugno 2010mail info@misurecelesti.it
tel 02860290


>> download presentazione mostra


>> download invito mostra misure celesti

Mostra presso lo spazio espositivo Pardes

Elevazioni & permutazioni
23 maggio – 11 luglio 2010a cura di Maria Luisa Trevisan e Nadine Shenkar

PaRDeS – Laboratorio di Ricerca D’Arte Contemporanea,
Concerto d’Arte Contemporanea – Associazione Culturale
Via Miranese 42 – 30035 Mirano (VE)

TEL / FAX +39 0415728366
www.artepardes.org
www.concertodartecontemporanea.org

cartec@alice.it
mltrevisan@libero.it

>> download presentazione mostra

INCONTRI D’ARTE 2010Giovedì 22 Aprile 2010 ore 11.00
Sala Marzottini, via Gaetano Marzotto, 1 Valdagno (VI)TOBIA RAVÀ
ARTISTAin occasione della mostra personale “TRE E QUATTORDICI” L’ARTISTA TOBIA RAVÀ incontra gli studenti del Liceo Artistico “UMBERTO BOCCIONI” sul tema:“ARTE E NUMERI”

>>> presentazione incontro

Seminario di Tobia Ravà a Cà Foscari

AVVISO DI SEMINARIO

Il giorno 19 Marzo 2010 alle ore 12.00
presso la sede della Facoltà di Lettere e Filosofia
(San Sebastiano, aula 24),
l’artista Tobia Ravà terrà una relazione dal titolo:

Elementi di calcolo trascendentale: La ghematrià

La matematica attraverso le opere di Tobia Ravà
Tutti gli interessati sono invitati a partecipare

>>> vedi presentazione seminario
Per ulteriori informazioni rivolgersi alla
Prof. STEFANIA FUNARI
Dipartimento di Matematica Applicata
Dorsoduro 3825/E – E-mail: funari@unive.it

In occasione della Giornata del π (pi greco)Tre e quattordici Opere di Tobia Ravà
a cura di Maria Luisa TrevisanMUSEO DELLE MACCHINE TESSILI
I.T.I. “V. E. MARZOTTO” (VI)DAL 13 MARZO AL 25 APRILE 2010> vedi locandina mostra
>> download invito mostra
>>> folder mostra

Sabato 13 marzo alle ore 17.00 s’inaugura, al Museo delle Macchine Tessili di Valdagno, che ha sede presso I.T.I. “V.E.Marzotto”, la mostra Tre e quattordici con opere dell’artista veneziano Tobia Ravà, il cui nome è di recente rimbalzato sulle testate giornalistiche internazionali in occasione della visita alla Sinagoga di Roma da parte di Benedetto XVI, in quanto il Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma ha scelto una sua opera, La direzione spirituale, quale dono al Pontefice.

Il titolo della mostra fa riferimento al pi greco a cui l’artista ha legato alcune sue indagini effettuate in ambito cabalistico, riferite alla parola ebraica shaddài (onnipotente, il cui valore ghematrico è 314), ma riguarda anche altri teoremi e formule scientifiche che l’hanno condotto ad effettuare pure delle scoperte matematiche, quali la “Congettura di Ravà”.

La mostra rimarrà aperta fino al 25 aprile 2010

orari: dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19; sabato e domenica: dalle 10 alle 12; dalle 16 alle 19. Lunedì 5 aprile: dalle 16 alle 19.
La mostra rimane chiusa sabato 3 e domenica 4 per le festività pasquali.

Servizi: Visite guidate al Museo delle Macchine Tessili e alla Città sociale o dell’Armonia, presso l’ITI Marzotto di Valdagno. Prenotazioni: tel. 0445 401007 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 .Organizzazione: ITI “V. E. Marzotto” Valdagno (VI), referente: Gioia Chilese.

Luogo: Museo delle Macchine Tessili presso I.T.I. “V.E.Marzotto” Via Carducci 9 – Valdagno (VI)

Tel.: +39 0445 401007 Fax: +39 0445 408577;
e-mail: info@itismarzotto.it; vitf040005@istruzione.it; http://www.itismarzotto.it

Ufficio stampa: PaRDeS – Concerto d’Arte Contemporanea 041/5728366;
www.concertodartecontemporanea.org;
cartec@alice.it; marialuisa.trevisan@virgilio.it
Per informazioni si veda anche su facebook Tobia Ravà e PaRDeS (quest’ultimo anche su my space).
comunicato stampa mostra

 

Mostra collettiva I Fiori del male
Studio d’ Arte Le Muse
Via Toledo 272, 80132 Napoli5 marzo – 16 aprile 2010
Da lunedì a venerdì ore 17- 20
(dal 1 al 6 aprile solo su appuntamento )vernissage: venerdì 5 marzo 2010, ore 18.30Mostra a cura di: Maria Antonietta Roselli, Joanna Irena Wrobel
Presentazione di: Maria Luisa Trevisan, Enzo Battarra
Info: 081 6583303, 340 8222584
e-mail: studiolemuse@gmail.com comunicato stampa mostra pdf
invito mostra pdf
ARTEFIERA 2010 le opere di TOBIA RAVA’ sono presenti in ARTEFIERA
Presso la ERMANNO TEDESCHI GALLERY
Padiglione 18 stand C 25
cell. 3356901818consigliamo di entrare in Fiera dall’ingresso NORD
(direttamente dal Parcheggio Michelino, uscita tangenziale n.8)
INFO:
DATA: dal 29 al 31 gennaio 2010
ORARIO:
Da venerdì 29 a sabato 30 gennaio 11.00 – 19.00
Domenica 31 gennaio 11.00 – 21.00Info: www.artefiera.bolognafiere.it
Un’opera di Tobia Ravà in dono a papa Benedetto XVI°

Il 17 gennaio 2010 il dipinto di Tobia Ravà: “La Direzione Spirituale” sarà donato al Pontefice Benedetto XVI°
in occasione della visita alla Sinagoga Maggiore dalla Comunità Ebraica di Roma nella persona Rabbino Capo di Roma Professor Riccardo Di Segni e dal Presidente della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici.

L’opera commissionata all’artista veneziano Tobia Ravà dal professor Riccardo Di Segni, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma, quale dono a Papa Benedetto XVI in occasione della visita alla Sinagoga di Roma del 17 gennaio 2010, nel ventennale della prima visita di un Papa, Giovanni Paolo II, al Tempio romano, rappresenta l’immagine di un bosco azzurro. La direzione spirituale, titolo dell’opera, è data dalla prospettiva centrale del pioppeto che porta verso l’infinito, in un’immagine interamente realizzata con numeri, lettere e parole ebraiche, che insieme costituiscono una texture alfanumerica sostenuta da una ferrea logica linguistica, quella della ghematrià, secondo la quale ogni lettera corrisponde ad un numero e così ogni parola ha oltre che un significato letterale anche un valore numerico, ma anche filosofico e segreto. In questo modo riesce a ricavare persino radici quadrate di concetti ed il numero teosofico di qualsiasi cifra sommandone tutte le unità in modo da ridurlo ad una sola cifra.
L’opera si fa testo, apparentemente indecifrabile e criptico, ma non appena ci si addentra nella foresta di simboli, e con un po’ di pazienza si cominciano ad isolare le lettere ed i numeri, si scoprono dei meravigliosi significati nascosti tra i rami e nei meandri di questi boschi. Affiorano nomi, messaggi, date ed anche la firma dell’artista (32). L’opera è incentrata sulla data della visita che compare in alto, in cielo, e sul nome “baruch”, in omaggio a Benedetto XVI, ed il numero 16, che troviamo invece a terra, con tutti valori ghematrici, numerici e teosofici collegati; è un inno al divino, alla terra, al creato, all’amore, all’unione e alla concordia tra gli uomini, come nella citazione testuale del Salmo 122, verso 6: shalu 377 shalom 376 Jerusalem 586 isch laiu oheveich (Pregate per il bene di Geusalemme: possano godere di tranquillità coloro che ti amano).

Sulla linea dell’orizzonte vi è il numero 45 che rappresenta l’uomo in quanto ghematrià di adam (uomo in ebraico, parola composta da alef, ossia la presenza divina, equivalente ad 1, e dam, sangue, 44). L’opera ha in effetti i colori corrispondenti a queste due parole, dell’infinito, dell’uno, eterno, indivisibile con l’azzurro che si fa sempre più etereo, rarefatto ed evanescente fino al bianco. Questo colore che è in superficie ha come base una colorazione rossa, simboleggiante il sangue e la carne dell’uomo.
Non si tratta della natura (parola che è presente in ebraico, ha teva) spontanea e selvaggia, ma regolare e controllata dall’uomo che in questo caso si fa socio di Dio nella creazione. L’uomo crea una natura ordinata: i Pioppi sono piantumati tutti ad una certa distanza, spesso lungo gli argini dei fiumi in aree golenali per rafforzarne le sponde e contenere le acque troppo abbondanti.
Il pioppeto è un tema ricorrente nella produzione artistica di Ravà e rappresenta la riqualificazione dell’essere umano che piantando alberi migliora il pianeta. L’artista ama affermare che preferisce l’uomo che pianta alberi piuttosto di quello che cementifica le sponde e costruisce capannoni.

L’opera d’arte così come il testo biblico può quindi essere letta secondo i 4 livelli del PaRDeS, che significa “frutteto” o “giardino”, parola che ha dato origine al termine “paradiso”. PaRDeS giunse ad avere un significato filosofico nell’ebraismo per un racconto narrato nel Talmud , in cui PaRDèS sembra rappresentare un “luogo” ideale, simbolico, interiore, e consono alla mediazione esoterica. Nell’ebraico più tardo “coloro che passeggiano nel frutteto” sono i giusti impegnati nella meditazione mistica. Le quattro consonanti PaRDèS vennero poi a rappresentare i quattro livelli stabiliti d’interpretazione delle Scritture. Ciascun verso della Bibbia può essere letto in riferimento al suo Pshàt, ovvero il suo ovvio e diretto significato, oppure secondo il Rèmez, un’allusione all’allegoria, filosofica o morale in esso contenuta; o ancora secondo il Deràsh, ovvero gli antichi metodi rabbinici di interpretazione, o in riferimento a Sod, il significato esoterico o qabbalistico. Il testo come anche l’opera d’arte o qualsiasi situazione della vita presenta al contempo diversi livelli di significato: questo aspetto del pensiero ebraico ha contribuito ad avere un approccio diverso, più articolato e pluridirezionale nella visione e soluzioni dei problemi sia a livello teorico che pratico.

Percorso del testo nell’opera
A partire dal centro dall’alto troviamo la data: 17 gennaio/ 2010/ schevat/ 2bet/ tav shin” àin /
5770 / Roma /247/26 (valore del tetragramma)
di seguito a scendere alcuni valori fondamentali per arrivare al centro del varco nel bosco con il numero 45 (valore ghematrico della parola adam, = uomo)
Dal basso verso l’alto, ultima riga da destra:
Baruch, 228 (valore ghematrico della parola Benedetto) zain (uguale a 7 valore teosofico di 16) 16 (sta per XVI°, valore ghematrico di av echad, che significa “un solo padre” )
Da sinistra (ultima riga):
32 (firma dell’artista) 50 (anni dell’artista nel momento d’esecuzione dell’opera) 1166 (numero dell’opera) 13 (sta per 13° lavoro dell’anno ebraico 5570 di seguito primo lavoro dell’anno 2010)

Seconda riga da destra sesto verso del salmo 122: shalu 377 shalom 376 Jerusalem 586 isch laiu oheveich (Pregate per il bene di Geusalemme: possano godere di tranquillità coloro che ti amano)

Terza riga dal basso dedicata al 228: valore ghematrico di Baruch (=Benedetto), di keruv (=cherubino), di etz chaim (= Albero della Vita), bakhor (= primogenito), 3 (corrispondente valore teosofico di 228)

Quarta riga dal basso: 1 alef (valore teosofico di 244 somma di 228 + 16) 244 tzadiqim (= i giusti)
Ghemarah (=commento alla Mishnà, parte principale del Talmud), radam (=addormentarsi), mered (=ribellione ), marad (=ribellarsi) madar (=inclinarsi), dimar (=essere stupefatti)

Quinta dal basso) è dedicata al 16 e al 256:
16 (valore ghematrico corrispondente a hi (=lei) a zug (=coppia) hoveh (=presente) av echad (=un solo padre), ezov (=isoppo, pianta medicinale), gabai (=tesoriere)
256 (la radice quadrata è 16) corrisponde a 256: Aharon (=Aronne, fratello di Mosè, Primo Gran Sacerdote), nur (=fuoco), melekh elion (=re superno)

La sesta riga dal basso è dedicata al 13 e 169:
Il numero teosofico di 224 è 1 che è alef, echad (=uno) ha ghematrià 13, come ahavah (=amore), hagah (=meditare), hegheh (=voce), zavad (=dare un regalo), zeved (regalo)
13 è la radice quadrata di 169: ta’amim (=note musicali con le quali si canta la Torà) e la frase dal Cantico dei Cantici mum ein bakh (=in te non c’è difetto), teqes (=rito)

Settima riga dal basso seguono le parole che hanno valore ghematrico 207 tra le quali: adon olam (=il signore del mondo), or (=luce), ain sof (=Infinito), raz (=segret), zer (=corona), adon olam (=Il Signore del mondo), bohar (=luce brillante), gheder (=recinto), barah (=mangiare, assaggiare, dare cibo), zqenim (=vecchi, anziani)

 

Ecco la puntata della BBTV (la seconda televisione della Cina con uno share medio di 150 milioni) sullo spazio PaRDeS, Tobia Ravà e il workshop realizzato con diversi artisti (si vedano foto nel sito) il 4 settembre 2009. La prima puntata (delle 16 realizzate in Italia dalla troupe cinese) è stata trasmessa domenica 10 gennaio. Breve e simpatica, si può vedere on-line a questo link:
http://www.bbtv.cn/live/2009-05-17/311.shtml…?st=1263126120&ed=1263127200
(c’è un intermezzo pubblicitario, avanzando a 7’50” c’è la parte inerente al workshop)
Buona visione!

news 2011

Immagine dell’installazione di Santorossi, Fiori + Fiori, 2007
“Arpa miracolosa” di Tobia Ravà,

Mostra “Llums de Hanukkà, cent llums per Casale Monferrato, Luci di Hanukkà, cento luci per Casale Monferrato.

presso il Museu D’Història dels Jueus
Centre Bonastruc ça Porta – Girona

da dicembre 2011 a gennaio 2012

inaugurazione il 22 dicembre 2011 alle 18

catalogo mostra
invito

Centre Bonastuc ca Porta Museu d’Historia dels Jeus GIRONA

C/Força, 8 – 17004 Girona
tel 972 216 761
www.girona.cat/call

 

 

 

 

 

“UN MONTE DI NUMERI”

martedì 13 dicembre ore 18,00
inaugurazione della mostra personale dell’artista Tobia Ravà

Tobia Ravà presenta presso lo Studio dei Promotori Finanziari di Monte dei Paschi di Siena, dal 13 al 18 dicembre 2011, alcuni lavori recenti. In mostra saranno presentati anche i nuovi lavori in light box.
Banca Monte dei Paschi di Siena
Promozione finanziaria

Via Mestrina 85 Venezia Mestre

Orari: da martedì a domenica 10-18

download comunicato stampa

download invito mostra

 

LE SCOSSE DELL’ARTE

per riabitare e guarire
a cura di Martina Sconci

Immagine dell’installazione di Santorossi, Fiori + Fiori, 2007

Inaugurazione della nuova sede del MU.SP.A.C.

6 novembre 2011
dalle 12,00 fino a tarda sera
via Ficara Piazza d’Arti L’Aquila

Il 6 novembre 2011, a partire dalle ore 12,00, il MU.SP.A.C. Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea,
inaugura gli spazi della nuova sede in via Ficara Piazza d’Arti all’Aquila, con una serie d’iniziative che si
svolgeranno durante tutta la giornata.
Nato nel 1993 come organo strumentale dell’Associazione Culturale “Quarto di Santa Giusta” (fondata nel
1984), il MUSPAC svolgeva l’attività artistica e culturale nel Centro Storico della città, in via Paganica 17.

Scopo fondamentale è sempre stato quello di considerare l’arte come una pratica di esperienza globale, un
processo totalizzante che serve alla rigenerazione e liberazione degli uomini dalle costrizioni della società.
Praticando questa idea di arte totale, sono stati coinvolti in molte manifestazioni artisti e studiosi di varie
discipline, con cui è stato possibile attraversare vari territori culturali, nella consapevolezza che sia proprio
l’arte a consentire lo sviluppo della struttura dinamica dell’intera conoscenza.

web www.museomuspac.com

mail museosperimentale@libero.it

tel: +39 338 2374725 /+39 349 6365670

download comunicato stampa
download invito mostra

Elevazioni e Permutazioni 3. Artisti e qabbalah
a cura di Maria Luisa Trevisan

Museo Ebraico di Venezia e Giardino dei Melograni

Immagine dell’installazione di Santorossi, Fiori + Fiori, 2007

4 settembre – 10 novembre 2011

Ariela Böhm, Giovanni Bonaldi, Alberto Di Fabio, Belu Fainaru, Dorit Feldman, Franco Gazzarri, Anselm Kiefer, Jiri Kolar, Frank Lalou, Yudah Nathan Lev, Gabriele Levy, Giorgio Linda, Sirio Luginbühl, Gabriele Mandel Khân, Marino Marinelli, Barbara Nahmad, Pain Azyme, Giampiero Poggiali Berlinghieri, Fishel Rabinowicz, Tobia Ravà, Raphael Reizel, Hana Silberstein, Carla Viparelli

In occasione della 12a giornata Europea della Cultura Ebraica,
4 settembre 2011: Ebr@ismo 2.0 Dal Talmud ad Internet, che quest’anno è dedicata alle nuove tecnologie, la Comunità Ebraica di Venezia e l’Associazione Culturale Concerto d’Arte Contemporanea organizzano presso il Museo Ebraico di Venezia, una esposizione sulla mistica ebraica dal titolo Elevazioni e Permutazioni 3, aperta fino al 10 novembre, a cura di Maria Luisa Trevisan, con dipinti, sculture e video, realizzate da artisti italiani e stranieri che si ispirano alla qabbalah.

Elevazioni e Permutazioni 3, dal 4 settembre al 10 novembre 2011
Museo Ebraico di Venezia, Cannaregio 2902\b – Venezia
e Giardino dei Melograni, Cannaregio 2873/C, 30121 Venezia
tel. 041715359 fax 041723007
www.museoebraico.it
museoebraico@pierrecicodess.it

Orario di apertura in coincidenza con quelli del Museo
Dal 1° giugno al 30 settembre: 10.00 – 19.00; dal 1° ottobre al 31 maggio: 10.00 – 18.00
Chiuso il sabato e le festività ebraiche.
Le opere esposte al Giardino dei Melograni saranno visibili negli stessi orari della Kosher House

download comunicato stampa
download invito mostra

Domenica 10 luglio 2011 ore 18

presso la galleria l’Occhio Venezia inaugurazione della mostra personale di Tobia Ravà

Algoritmi e ghematriot

Dal 10 luglio al 15 settembre 2011

Tutti i giorni dalle 11.00 alle 18.00
domenica e martedì su appuntamento

per informazioni
Galleria d’Arte l’Occhio
di Elisabetta Donaggio
Dorsoduro 181 – 30123 Venezia, Italia
(a 200 metri dalla sede del museo Peggy Guggheneim)
mobile 348.6045541 tel/fax 041.5226550

galleria.locchio@tin.itwww.gallerialocchio.net

>> download invito mostra

16 giugno 2011

Nell’ambito della mostra presso la galleria Ribolzi di Monaco l’artista Tobia Ravà ha avuto modo di incontrare la principessa Carolina di Monaco che ha visitato la mostra, un’immagine della visita della principessa è stata pubblicata sul quotidiano Nice Matin.

vedi la notizia sul sito www.nicematin.com

KABBALAH e GHEMATRIÀ

IL MISTERO DEI NUMERI E DELLE LETTERE
NELLA TRADIZIONE FILOSOFICA EBRAICA
PATROCINIO
NELL’AMBITO DELLA RASSEGNA:

Sabato 11 Giugno 2011 ore 20.45
MOGLIANO VENETO PARCO PRIMAVERA
(PISCINE DI VIA BARBIERO)

(in caso di pioggia: al Centro Sociale)
Con: Prof. GIOVANNI CARLO SONNINO, Docente di filosofia e TOBIA RAVÀ, Artista.

http://circologalilei.somsmogliano.it

Per informazioni: 333.269.2734 – 335.877.3168

 

>> download locandina

Biennale Arte
VENEZIA 4 giugno > 27 novembre 2011

La 54. Esposizione Internazionale d’Arte, diretta da Bice Curiger, apre al pubblico sabato 4 giugno ai Giardini e all’Arsenale (vernice 1, 2 e 3 giugno), nonché in vari luoghi di Venezia.

TOBIA RAVA’ presenta al Padiglione Italia 54. Biennale di Venezia Arsenale – Tese delle vergini
I-Tal-Ya, Isola della rugiada divina 2011,
resine e tempere acriliche su tela cm 200 x 240

>> download presentazione opera

Mostra PAESAGGI. CONTRASTI E SIMMETRIE
a Desenzano del Garda (BS), Galleria Civica Gian Battista Bosio
Dal 2 giugno al 3 luglio 2011

Inaugurazione:giovedì 2 giugno alle ore 18
Orari di apertura:
martedì 10.30 – 12.30
venerdì 15.30 – 19.30
sabato e festivi 10.30 – 12.30 / 16.30 – 19.30
la mostra resterà aperta fino al 3 luglio 2011
Ingresso libero
Informazioni
tel. 030.9994275

>> download invito mostra

>> download manifesto mostra

>> download comunicato stampa

Tobia Ravà Algoritmi e ghematriot
presso la galleria Adriano Ribolzi Monaco

inaugurazione il 14 giugno 2011 dalle 18 alle 20.30 presso la sede della galleria Adriano Ribolzi, 3 avenue de l’Hermitage Monaco

www.adrianoribolzi.com
>> download invito mostra

>> download comunicato stampa


Adamà
. Cantica per la terra.
dal 15 maggio al 17 luglio
e dal 20 settembre al 20 novembre 2011

A cura di Maria Luisa Trevisan

Inaugurazione 15 maggio ore 17 presso PaRDeS – Laboratorio di Ricerca d’arte contemporanea.

per info e prenotazioni:
PaRDeS via Miranese, 42, Mirano (VE)
Tel. 0415 5728366 – 349 1240891
Fax 0415 5728366
mail mltrevisan@libero.it

download comunicato stampa mostra

WORLD

a cura di Luca Beatrice

6 giugno 30 agosto 2011

inaugurazione 6 giugno 2011 ore 7 pm

Lilienblum Street 3
Tel aviv Israel
tel 00972 3 5170344
fax 00972 3 5170390
telaviv@etgallery.co.il
www.etgallery.co.il

>> download invito mostra

>> download concept mostra italiano

>> download concept mostra english

Concerto d’Arte Contemporanea – Associazione Culturale

presenta
Algoritmi e ghematriot 26 aprile – 28 maggio 2011

Nell’ambito della manifestazione “Caldogno Villa di scienza e di pensiero. Dalla tecnica alla tecnologia”, il Comune e la Pro Loco di Caldogno organizzano la mostra personale di Tobia Ravà dal titolo Algoritmi e ghematriot con opere di pittura e scultura esposte nelle magnifiche sale della Villa progettata nel 1542 da Andrea Palladio e nel giardino antistante, a guardia del quale è collocato il Leviatano infinito, una scultura di uno squalo tigre a grandezza naturale.

Inaugurazione martedì 26 aprile alle ore 12 presso Villa Caldogno, Via Zanella 2 Caldogno (VI) e rimarrà aperta fino al 28 maggio 2011.

Sabato 7 maggio ore 21 conversazione con l’artista: “Elementi dialettici di calcolo trascendentale. Quando l’arte incontra i numeri”.

Catalogo a cura di Maria Luisa Trevisan con testi di Daniele Capra, Amos Luzzatto, Nadine Shenkar, Arturo Schwarz, Franco Tagliapietra, M. L. Trevisan.

Enti Promotori: Comune di Caldogno, Pro Loco Caldogno
Patrocini: 150° Anniversario Unità d’Italia, Regione del Veneto, Provincia di Vicenza, Ufficio Scolastico Regionale, Comitato Pro Loco-UNPLI Vicenza, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Vicenza, Istituto di Storia Vicenza, Mathesys Vicentina, il Ponte Mict – Caldogno

Info: Pro Loco Caldogno 0444905858; prolococaldogno@prolococaldogno.it
www.villadiscienza.it

Ufficio Stampa:
Concerto d’Arte Contemporanea – Associazione Culturale,
TEL / FAX +39 0415728366 cell. 3491240891
cartec@alice.it; tobiarava@libero.it

>> download presentazione mostra

aam – Arte Accessibile MilanoTobia Ravà sarà presente con la

ERMANNO TEDESCHI GALLERY ad
Arte Accessibile Milano 2011:

quattro giorni d’arte contemporanea

in mostra all’interno dell’edificio progettato da Renzo Piano

per il Sole 24Ore in Via Monte Rosa 91

dal 7 al 10 aprile 2011

Saremo lieti di una Vostra visita ai nostri stand

Piano Ingresso spazio PWC 11 e 12.

Orari di apertura: Gioved’ 7: 18.00 – 20.30
Venerdì 8-Sabato 9: 12.00 – 22.00
Domenica 10: 12.00 – 20.00

Ingresso libero

Inaugurazione: giovedì 7 dalle 20.30 alle 24.00 su invito
( scaricabile sul sito della fiera www.arteaccessibile.com )

Per info: Ermanno Tedeschi Gallery
tel. 011-4369917 / 02-87396855

ERMANNO TEDESCHI GALLERY
via Santa Marta 15
entrata da via San Maurilio / 20123 Milano
tel / fax + 39 02 87396855
www.etgallery.it / adacoen@etgallery.it

Nell’ambito del 150° anniversario dell’unità d’Italia

Pinocchiando con:
a cura di Giorgio T. Costantino

inaugurazione sabato 5 marzo ore 12,00
dal 5 Marzo al 3 Aprile 2011

orario di apertura:
da martedì a venerdì 15.30 -19-30
sabato 10.30-12.30 e 15.30-19.30
chiuso lunedì e domenica
aperture straordinarie
domenica 6/3 e 3/4 10.30 – 12.30 e 15.30 – 9.30

Centro Culturale Candiani
Mestre Venezia

t. biglietteria Candiani 0412386126
www.comune.venezia.it
www.centroculturalecandiani.it

Scolaresche su prenotazione

0412386113
dal martedì al venerdì 9.00-13.00

Ingresso libero

>> download presentazione mostra

Mostra d’arte contemporanea “Donna e musa”
Casa dei Carraresi – Treviso

Mostra d’arte contemporanea “Donna e Musa”
Casa dei Carraresi, Via Palestro 33 – 31100 Treviso
da sabato 26 febbraio a giovedì 17 marzo

La Galleria Polin Vi invita a partecipare al Finissage della mostra che si terrà sabato 12 marzo alle ore 17.30. Seguirà un buffet.

La mostra resterà aperta da sabato 26 febbraio a giovedì 17 marzo tutti i giorni, con i seguenti orari:
lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle 9.00 alle 19.00
venerdì, sabato e domenica dalle 9.00 alle 20.00
Per informazioni contattare la Galleria Polin di Villorba (Tv) al numero 340.3356420, oppure all’indirizzo e-mail: info@galleriapolin.com

Galleria Polin – galleria d’arte moderna e contemporanea
Villorba (Tv) – www.galleriapolin.com
Ufficio stampa a cura di Federica Gobbo

>> download comunicato stampa mostra
>> download locandina mostra

Mostra Radicchio d’autore

Inaugurazione Venerdì 25 febbraio 2011, ore 12.00
presso la Sala Consiliare del Comune di Preganziol

L’esposizione in Sala Consiliare potrà essere visitata:
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00
il venerdì pomeriggio dalle 16.30 alle 18.00

www.comune.preganziol.tv.it
Assessorato alla Cultura – Servizi Culturali 0422 632282
Assessorato alle Attività Produttive – 0422 632295


>> download comunicato stampa mostra

“Mattamatica” di Piero Belliniinterventi di Pierpaolo Campostrini, Stefania Funari, Tobia Ravà e Maurizio Amendola
info
venerdì 25 alle ore 18
Teatro dei Frari san Polo 2464/Q
per info 3477872775
petebell2005@yahoo.it
Presso la struttura Complessa di Cardiologia dell’ospedale cà Foncello di Treviso

MOSTRA L’ARTE FA BENE LA CUORE

L’inaugurazione della mostra avrà luogo
giovedì 10 febbraio alle ore 15,00

orario: giorni feriali 9-16.30, giovedì e sabato 9-12

Catalogo a cura di Elsa Dezuanni ed Ennio Pouchard
edito da GMV Libri, Villorba (TV)

Info: 0422 322767 (ore 9-13)



>> download comunicato stampa mostra
Le opere di Tobia Ravà sono presenti con la Ermanno Tedeschi gallery ad ARTE FIERA 2011
Bologna Fiere
Pad 18 Stand c23

Memoria d’infinito

Giovedì 20 gennaio 2011, a Villa Frua sede della Biblioteca di Laveno, sulla sponda lombarda del Lago Maggiore dalle ore 18.30 si inaugura l’esposizione di opere di Tobia Ravà:”Memoria d’infinito”.
Rasi digitali, grafiche e multipli.
L’inaugurazione sarà preceduta dalla presentazione di: “Il libro dell’ignoto, Storie dei trentasei giusti” di Jonathon Keats (edizione Giuntina).
Presentazione del libro a cura di Silvia Pereschi e presentazione della mostra a cura di Maria Luisa Trevisan.
Saranno presenti l’autore del libro, Jonathon Keats, e l’artista Tobia Ravà.
Al termine della serata: “Vita nella terra del latte e miele”. Humus vegetariano, falafel, succo di pompelmo e melograno.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 08.00 alle 20.00 fino al 16 febbraio 2011.

Nella sala consiliare alle 20.30 estratti dal film “Yentel”, (USA 1983) regia di Barbra Streisand (con B. Streisand, M. Patinkin e A. Irving)
L’evento è parte di “Non puoi controllare il vento ma puoi regolare la vela” Nove giorni dedicati alla cultura ebraica, ed in occasione del 27 gennaio “Giornata della memoria”.

La Mostra di Tobia Ravà sarà corredata da un’agile pubblicazione dal titolo “Memoria d’infinito”, a cura di Maria Luisa Trevisan con testi critici di Arturo Schwarz e Marzia Scalon.

informazioni e contatti

0332 667403
bibliotecalaveno@tin.it

+390412758366
cartec@alice.it

>> download comunicato stampa mostra


Alcune opere di tobia Ravà vengono utilizzate dal gruppo musicale psychocean nel proprio sito internet come sfondo dei video musicali e nel book dei testi

http://www.psychocean.org/

http://www.youtube.com/watch?v=zHWK14m9QEI

Il giorno 1 dicembre 2010 alle ore 14.00

presso la sede della Facoltà di Lettere e Filosofia Università Ca’ Foscari di Venezia
(sede di San Sebastiano, aula Padoan),

Tobia Ravà terrà una relazione dal titolo:La ghematrià: Elementi dialettici di calcolo trascendentale
La matematica attraverso le opere di Tobia Ravà

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla
Prof. STEFANIA FUNARI
Dipartimento di Matematica Applicata,
Università Ca’Foscari di Venezia

>> download avviso seminario

venerdì 19 novembre · alle ore 17.00

Gorizia
via Carducci 12
SALA DELLA TORRE presso FONDAZIONE CARIGO
Conferenza di Tobia Ravà:
“Elementi dialettici di calcolo trascendentale”

e proiezione del corto:
“ELENA IN PaRDeS” – Viaggio nella foresta numerologica di Tobia Ravà.(2010)

(2010) di Sirio Luginbühl con Elena Candeo e Tobia Ravà

durata 20’21” / video


TOBIA RAVA’
METATRONA TORINO DAL 21 SETTEMBRE AL 17 NOVEMBRE 2010
INAUGURAZIONE MARTEDI’ 21 SETTEMBRE DALLE ORE 18.30ERMANNO TEDESCHI GALLERY
Via C.I.Giulio 6 – 10122 Torino, 011.4369917, info.to@etgallery.it – da martedì a sabato, 11-13 e 16-20

>> download pdf invito mostra
>> download comunicato stampa mostra

Segnali e lettere

Ariela Bohm
Gabriel Levy
Tobia Ravà

a Milano dal 16 settembre al 16 novembre

inaugurazione giovedi 16 settembre dalle ore 18.00

mostra presso lo spazio Ermanno Tedeschi Gallery

da martedì a venerdì dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19
sabato e domenica su appuntamento

In occasione del week end di START si osserveranno i seguento orari:
venerdì 17 fino alle 22
sabato 18 dalle 11 alle 21
domenica 19 dalle 11 alle 19

>> download pdf invito mostra