Tobia Ravà

Tavola di ghematria 1

Tavola di ghematria
Ordine Lettera Finale Valore Numerico ghematrià Nome Pronuncia Trascrizione
1 א 1 àlef
2 ב 2 bet come b o come v italiane b / v
3 ג 3 ghìmel come g gutturale italiana in laghi g / gh
4 ד 4 dàlet come d italiana d
5 ה 5 hèi è una h aspirata h
6 ו 6 vav come v o come u italiane v / u
7 ז 7 zàin come s sonora italiana in rosa z
8 ח 8 Het è una h aspirata gutturale come ch tedesco in Bach H
9 ט 9 tet come t italiano t
10 י 10 iòd come i italiana i
11 כ ך 20 kaf come c gutturale italiana in casa o come ch tedesco in Bach k

H

12 ל 30 làmed come l italiana l
13 מ ם 40 mem come m italiana m
14 ן נ 50 num come n italiana n
15 ס 60 sàmeH come s sorda italiana in sole s
16 ע 70 àin
17 פ ף 80 pe come p o come f italiane p / f
18 צ ץ 90 tsàdi come z raddoppiata in ragazza ts
19 ק 100 kof come c gutturale italiana in casa k
20 ר 200 resh come r italiana r
21 ש 300 shin come sc palatale italiana in scivolo o come s sorda italiana in sole sh

s

22 ת 400 tav come t italiana t
La lingua ebraica si scrive e si legge da destra a sinistra.

L’alfabeto comprende 22 consonanti, di cui due, àlef e la àin sono mute e servono soltanto ad appoggiare la pronuncia della vocale successiva. In alcuni casi anche la hei, la vav e la iod sono mute. La vav e la iod hanno talvolta un suono vocalico. Come si vede dalla tabella, le lettere bet, vav e pe possono avere più di una pronuncia, le lettere tet e tav hanno la stessa pronuncia e le lettere kaf, mem nun, pe e tsàdi hanno diversa grafia se compaiono in fine di parola.